Le Campionesse del Mondo alzano la voce: “Equal Play, Equal Pay”

Probabilmente dagli Stati Uniti non te l’aspetti. No, se il calcio femminile subisce torti anche in un Paese dove vincere la Coppa del Mondo è diventato quasi la cosa più semplice del mondo, allora il problema è proprio alla base. Una base che, a questo punto, è davvero troppo difficile da capire. Da comprendere. Da analizzare. Hope Solo, Carli Lloyd, Becky Sauerbrunn, Megan Rapinoe e Alex Morgan, volti più che rappresentativi degli USA al femminile, alzano la voce. E forte. E mettono anche nero su bianco, davanti alla Equal Employment Opportunity Commission (EEOC), accusando la U.S. Soccer Federation di discriminazione salariale. La…

Read More