ESCLUSIVA – D’ermilio: “Campionato positivo che speriamo di chiudere con l’effetto sorpresa”

Una Serie B strepitosa. Un girone D che vede due grandi protagoniste: la Roma e il Bari. Tra loro solo tre punti di distacco e lo scontro diretto ancora da giocare. C’è grande attesa per questo grande finale. E per conoscere il nome della squadra vincitrice bisognerà attendere fino all’ultima giornata del Campionato. Il Bari ci crede e in questa stagione lo ha dimostrato domenica dopo domenica. Alla guida del club pugliese, Roberto D’ermilio, alla sua prima esperienza in rosa, ma capace di trasmettere la grinta giusta alle sue ragazze che stanno lottando per conquistare un qualcosa di importante: la promozione in Serie A.

Un intero girone di andata passato a coabitare la prima posizione insieme alla Roma, poi lo scontro diretto con le capitoline e si diventa gli eterni secondi. Che peso avrà lo scontro diretto in casa vostra?

“Un intero girone testa a testa, ci divide soltanto la gara persa contro la Roma. La stiamo vivendo serenamente sapendo che ormai ricopriamo il ruolo di squadra inseguitrice. Ci auguriamo di arrivare allo scontro diretto con questo margine di svantaggio che cercheremo di non far aumentare giocandoci il tutto per tutto nell’ultima partita se sia noi che loro avremo la forza di vincere le precedenti, giocando l’ultima partita che deciderà l’esito della stagione. O riusciranno loro oppure, che è quello che più mi auguro, riusciremo ad agguantarle portandole a uno spareggio eventuale”.

Che tipo di campionato è stato? Cosa nel vostro club ha fatto la differenza in positivo e cosa in negativo?

“È stato certamente un campionato positivo perchè in tutte le gare che abbiamo disputato siamo uscite sempre vincenti, subendo un’unica sconfitta proprio contro la Roma. Quindi non possiamo lamentarci di nulla. La cosa importante che ha contribuito affinché questo si realizzasse è stata l’organizzazione della società con dei ruoli ricoperti alla perfezione quindi una vera macchina con ogni pezzo al posto giusto”.

In Coppa Italia è arrivato il passaggio del turno contro la Res Roma, formazione di Serie A, quanta importanza ha avuto e avrà per l’umore della squadra? Dove contate di arrivare in questa competizione?

“In Coppa Italia abbiamo superato il turno contro ogni previsione perchè affrontavamo la Res Roma che sta facendo uno strepitoso campionato in Serie A. È chiaro che questo ci da grande fiducia, fa crescere l’autostima nelle giocatrici e anche per la società è motivo di grande soddisfazione. Ovviamente con il turno successivo nel quale affronteremo la Fiorentina non credo che avremo grandi chance se non quella di fare bella figura e portare la nostra immagine di una squadra e di una società seria”.

Quali erano gli obiettivi stagionali? Perché il Bari dovrebbe aggiudicarsi la massima serie a discapito dell’attuale capolista?

“Gli obiettivi erano quelli di fare una stagione importante e valorizzare molte delle ragazze che compongono la rosa. L’età media è molto bassa, e, le ragazze stanno giocando tutte, quindi quest’obiettivo è stato centrato. In più della Roma? Noi siamo le due realtà che hanno fatto il vuoto intorno a sè in questo campionato. Loro hanno dei grandi valori come anche noi abbiamo i nostri. Una delle due vincerà questo campionato che spero e penso sarà combattuto fino alla fine”.

Foto Ricciolo

Post Correlati

Leave a Comment