Chieti, Vicchiarello: “Dobbiamo rimboccarci le maniche e andare avanti”

Sconfitta casalinga bruciante per il Chieti Calcio Femminile: presso lo ‘Stadio Guido Angelini’ il Cuneo vince 2-1 e conquista tre punti preziosissimi. Era una partita da non sbagliare per le abruzzesi visto che alla vigilia le piemontesi erano avanti di tre lunghezze proprio rispetto alle nero-verdi. Un gol subito a freddo dalle ragazze del tecnico Di Camillo dopo appena 13 secondi ha cambiato decisamente i piani tattici della squadra che, pur reagendo bene e giocando con gran cuore, non è riuscita a portare a casa un risultato che sarebbe stato decisamente importante in chiave salvezza.

Queste le parole di Evelyn Vicchiarello a fine match: “Il gol subito a freddo dopo pochi secondi di partita ti taglia le gambe. C’è stata subito la reazione della squadra, abbiamo avuto occasioni per pareggiare anche se loro ne hanno avute per raddoppiare. La loro seconda rete è stata incredibile: Iannella è stata brava a crederci, noi non l’abbiamo contrastata purtroppo e poi chissà perché contro il Chieti in molte si inventano grandi gol. Nei tre scontri diretti abbiamo purtroppo preso un solo punto, troppo poco, ma il campionato è lungo e potremo recuperare. Giocare in pochi giorni quattro partite non è stato il massimo, venivamo anche da vari infortuni dunque non siamo state certamente favorite. La pausa che arriverà a breve ci permetterà di recuperare alcune ragazze al meglio e magari mettere a posto qualcosa che non va. Tornando alla partita il colpo di testa di Marinelli parato da Ozimo avrebbe potuto cambiare forse tutto, è un periodo che non ci gira bene. Noi ci mettiamo anche del nostro, le avversarie fanno un tiro e segnano gol incredibili, dobbiamo rimboccarci le maniche e andare avanti. Non dobbiamo guardare troppo la classifica, ci sono ancora tante partite, bisogna fare più punti possibili, anche a Firenze andremo a dire la nostra pur sapendo di avere di fronte una squadra superiore alla nostra”.

Post Correlati

Leave a Comment