Jorginho, un talento sbocciato inaspettatamente. E grazie a mamma…

Se scriviamo Jorge Luiz Frello Filho forse a molti non scatta un collegamento significativo immediato, ma se diciamo Jorginho tutti hanno ben chiaro di chi stiamo parlando.

Calciatore italo-brasiliano, centrocampista del Napoli e della nazionale italiana. Classe ’91 di gran talento cresciuto calcisticamente nel vivaio del Verona ma che ha cominciato ad innamorarsi del calcio grazie alla sua mamma e alla passione che è riuscita a trasmettergli. Sì, perché la mamma di Jorginho è Dona Maria Tereza Freitas, ex calciatrice che ha coltivato il talento di suo figlio, non tralasciando l’insegnamento dei sani princìpi e dei giusti valori.

“Mia madre era una calciatrice e mi portava in spiaggia tutti i giorni quando finiva di lavorare. Faceva la collaboratrice domestica per portare avanti la famiglia, ma il calcio era la sua più grande passione. Passavamo interi pomeriggi ad allenare la tecnica sulla sabbia e la sua determinazione nella vita è diventata la mia mentalità. Mi ha sempre messo in guardia sulle difficoltà e sui problemi che avrei dovuto affrontare. Li ho affrontati e continuo a farlo. Io gioco a pallone solo grazie a lei”.

Post Correlati

Leave a Comment