UWCL – Brescia, Bertolini: “Unite e ciniche per vincere”

Una serata attesissima. Una gara fondamentale. Brescia-Fortuna Hjorring: un deja-vù. Un anno fá lo stesso scontro. Due formazioni ostiche, molto tecniche e forti fisicamente. Un obiettivo importante. Da raggiungere ad ogni costo: i quarti di Champions. Stasera il match del Rigamonti, ore 20.30, verrá trasmesso in diretta televisiva su RaiSport1 (canale 61 del digitale terrestre).

Milena Bertolini nella conferenza stampa di vigilia del match contro le danesi sostiene:  “Loro hanno dichiarato più volte che volevano assolutamente ritrovare il Brescia in Champions League e questo fa capire bene che tipo di sfida ci aspetta, soprattutto in casa loro dove penso si deciderà il passaggio del turno come nella passata edizione. Sono una squadra forte, forse ancor più forte di quella battuta un anno fa. Hanno cambiato alcune calciatrici, perso un pezzo da novanta come Nadim sostituito ottimamente con Larsson, quindi ancora una volta dovremo dare più del massimo per passare il turno. Finora il vero Brescia non si è ancora visto, se non a sprazzi, ma questa squadra ha grandi margini di miglioramento e sono sicura faremo bene. Dobbiamo giocare come sappiamo, senza snaturare il nostro credo perché su questo abbiamo costruito la nostra identità che ci ha portato ai quarti di finale di Champions nella passata stagione e ci ha fatto vincere tutto in Italia”.

Bertolini ricorda e sottolinea che sarà la prima gara in Europa senza Rosucci, con un centrocampo che ha poche alternative, come la difesa: “Al momento siamo queste, fin dal ritiro sappiamo che servirebbe un difensore in più e con l’infortunio di Rosucci anche una centrocampista. L’assenza di Martina è certamente importante, perché è una calciatrice di livello, ma in rosa abbiamo elementi che hanno già dimostrato il loro valore e Cernoia si sta adattando bene anche al centrocampo a due, nonostante siano le prime partite per lei in questa posizione. Vinceremo solo se saremo unite, se sapremo essere ciniche in attacco sprecando meno palloni restando calme e concentrate nel corso di tutti i novanta minuti”.

 

Post Correlati

Leave a Comment