Mozzanica inarrestabile, otto reti al Vittorio Veneto

Al ‘Paolo Barison’ di Vittorio Veneto va in scena un confronto fra due squadre dalle ambizioni diverse. Le locali ancora in cerca dei primi punti salvezza sfidano un Mozzanica costruito per vincere e a punteggio pieno.

Fattorel schiera in porta Reginato, davanti a lei Perin, Virgili, Da Re, Da Ros, Manson, Barzan, Mella, De Martin, Cisotto, Simoeni. Risponde Nazarena Grilli con Capelletti, Zanoletti, Schiavi, Locatelli, Tonani, Bartoli, Stracchi, Scarpellini, Giugliano, Giacinti, Mason. 

Sin da subito la gara prende una piega ben decisa. Sugli sviluppi di un corner al 12′ Giugliano serve Tonani che pesca sul secondo palo Giacinti, per il facile tocco dell’1-0. Il Vittorio Veneto non ci sta ed ha una buona reazione, che al 19′ si concretizza nel pari, con la complicità di Capelletti che non trattiene un cross di Perin spalancando la strada al gol di Cisotto.

L’equilibrio dura appena quattro minuti, Bartoli al 23′ prende palla in mediana e, dopo aver superato tre avversarie, scocca un diagonale imprendibile per Reginato. La Nazionale azzurra ci riprova al 30′, ma viene fermata con le maniere forti da Perin. Rigore. Giacinti trasforma con freddezza. Passano dieci minuti, e la scena si ripete: gran discesa di Bartoli atterrata da Perin, tiro dagli undici metri realizzato da Giacinti. Nell’occasione, il tecnico Fattorel protesta animatamente e viene allontanato dal recinto di gioco. Nella ripresa, non cambia la musica. Passano 40 secondi, cross dal fondo di Giugliano, tocco di Cambiaghi a rimorchio per  Scarpellini e rete biancoceleste. Dopo due minuti, è Giacinti a calare il poker con un tiro dal vertice dell’area imparabile per Reginato. A questo punto i ritmi calano, Nazzarena Grilli effettua due sostituzioni, il Mozzanica amministra agevolmente il risultato. Il Vittorio Veneto ha una buona occasione al 73′, ma De Martin spreca malamente.

Il risultato cambia ancora all’83’. Ennesimo corner di Giugliano, perfetto stacco di Cambiaghi e palla in fondo al sacco, quindi a tempo scaduto gran palla della neoentrata Rizzon per Giacinti che mette a segno la cinquina personale e chiude il conto sull’ 8-1 finale.

Una vittoria senza appello dunque per il Mozzanica, che si mantiene saldamente al vertice della classifica assieme al Verona. Il Vittorio Veneto, dopo tre gare, è ancora fermo a quota 0.

 

Vittorio Veneto (4-3-3): Reginato, Perin (dal 31’ s.t. Casagrande), Virgili,  Da Re (cap.),  Da Ros (dal 1’ s.t Mantoani), Manson, Barzan (dal 31’ p.t.  Cutifani), Mella; De Martin, Cisotto, Simoeni.

All.: Sergio Fattorel.

Mozzanica (4-3-3):  Capelletti; Zanoletti (dal 4’ s.t.  Rizza), Schiavi, Locatelli (cap.), Tonani (dal 16’ s.t.  Rizzon), Bartoli, Stracchi, Scarpellini; Giugliano, Giacinti,  Mason (dal 39’ p.t. Cambiaghi).

All.: Nazzarena Grilli.

Reti: Giacinti (M) al 12’, al 30’ su rigore e al 41’ su rigore, Cisotto (V) al 19’ e Bartoli al 23’ p.t.; Scarpellini (M) al 1’, Giacinti (M) al 3’ e al 45’ e Cambiaghi (M) al 38’ s.t.

A cura di Mickey Balducci

Post Correlati

Leave a Comment