Serie A | La Fiorentina interrompe il record di vittorie della Juve

Serie A

La Juventus pareggia in rimonta per 2-2 contro una buonissima Fiorentina nel big match della tredicesima giornata di Serie A.

Un risultato che arriva a sorpresa, dopo la clamorosa debacle contro il Sassuolo da parte della squadra allenata da Patrizia Panico. E che interrompe la striscia di vittorie consecutive della squadra bianconera, che si assesta a quota 36.

La migliore Fiorentina della stagione viola la porta bianconera in due occasioni per il provvisorio 0-2, evento che in Serie A era accaduto soltanto in occasione di Juve-Milan del 12 dicembre 2021, quando le campionesse d’Italia si imposero per 5-2.

Il pomeriggio della leader del campionato inizia in salita. Dopo un tentativo di Nilden terminato fuori, al 14′ Aprile sbaglia il rinvio e viene scavalcata dal pallonetto di Giacinti che vale l’1-0.

Nilden e Rosucci non ci provano senza causare problemi alla porta difesa da Tasselli, dall’altra parte il cinismo viola viene premiato al 33′ quando Sara Gama devia nella sua porta il tiro di Neto per il 2-0 ospite.

Cernoia e Caruso: la Juve completa la rimonta

La Juventus è in piena difficoltà e non riesce a sgretolare l’acquisita certezza della Fiorentina, che con Huchet manca il possibile 3-0 al 41′.

Ma le campionesse d’Italia sono una squadra che non molla mai e poco prima della fine del recupero Valentina Cernoia trova un gol capolavoro che permette alle bianconere di andare al riposo dimezzando lo svantaggio.

A inizio ripresa Bonansea prova subito a bucare la difesa viola ma la sua conclusione termina a lato, poco dopo risponde Giacinti che manda il pallone sui tabelloni pubblicitari.

Al 56′ la traversa strozza in gola la gioia del gol a Staskova, ma due minuti dopo Caruso sfrutta un cross di Hyyrynen e al 58′ la Juventus agguanta il pari.

Delle successive occasioni da gol create, la più pericolosa è quella di Bonfantini che tutta sola calcia addosso a Tasselli uscita alla disperata. Poco dopo Bonansea calcia rasoterra e trova la parata di Tasselli.

Devo dire che venire qua e stare nel primo tempo sul 2-0 è tanta roba. Dopo sabato, dovevamo dare una scossa e ci siamo compattate, abbiamo parlato tanto con l’allenatrice e volevamo dimostrare che è stato solo un incidente di percorso. Dobbiamo ancora dimostrare che la Fiorentina può stare ad alti livelli. Sono contenta soprattutto per la prestazione

ha dichiarato Daniela Sabatino al termine della partita.

Serie A, doppietta Clelland all’Hellas Verona

Continua il momento positivo del Sassuolo allenato da Gianpiero Piovani, che nel primo anticipo di Serie A batte l’Hellas Verona per 4 a 0 e accorcia sulla Juventus capolista.

Partita statica nei primi 20′ di gioco e sbloccata al 22′ dal gol di Clelland, a cui segue il raddoppio di Orsi per il 2-0 neroverde. Poco prima della fine del primo tempo, traversa scaligera con Cedeño.

Nella ripresa la formazione di casa chiude la partita con Dubcova e con la doppietta di Clelland, che sale a quota 10 reti in questo campionato di Serie A.

Da aggiungere tre legni neroverdi, colpiti in una occasione con Cantore e in due con Bugeja.

Nell’ultima partita di giornata il Pomigliano rimonta l’iniziale svantaggio in casa dell’Empoli e porta a casa tre punti fondamentali nella lotta salvezza.

Alle toscane non basta il gol di Bragonzi al 39′. Al 65′ Banusic pareggia i conti e al 77′ Dellaperuta regala il vantaggio alla formazione campana.

Mirko Marletta

Foto: Fiorentina Acf.

Post Correlati

Leave a Comment