Inghilterra | Fawsl, troppo Arsenal per il ManUtd

Fawsl

L’Arsenal batte il Manchester United per 2 a 0 e va al riposo per lasciare spazio alle Nazionali da leader della Barclays Fawsl.

Partita a senso unico quella andata in scena al Leigh Sports Village, dove le Red Devils sono state incapaci di creare azioni pericolose in area avversaria, ad eccezione della sola con l’ex Juventus Zelem al 64′ (respinta di Zinsberger).

La prima frazione di gioco offre soltanto tre tentativi a rete da parte della capoclassifica della Fawsl.

Il primo arriva al 9′ con il colpo di testa di Mead e parato da Earps, con il portiere di casa che interviene anche sull’altro colpo di testa di Wubben-Moy.

Al 33′ Little crea una pericolosa azione da rete ma trova la respinta in corner dell’estremo difensore avversario.

Dopo appena 2′ dal fischio di inizio ripresa l’Arsenal trova la rete del vantaggio con Miedema, che dall’altezza del limite della mezzaluna calcia angolato e infila Earps alla sua destra.

Per il raddoppio Gunners bisogna aspettare il 57′ con il rigore conquistato e trasformato da McCabe (fallo di Blundell).

L’Arsenal potrebbe godere di un secondo tiro dal dischetto, ma il fallo di Blundell su Mead viene valutato fuori area invece che sulla linea dell’area di rigore, come mostrato a più riprese dalle immagini.

Barclays Fawsl, cadono Brighton e Tottenham

La sorpresa della nona giornata di Barclays Fawsl arriva dalle inseguitrici della coppia che catalizza la lotta per il titolo.

Il Brighton & Hove-Albion cade in casa del Reading per 0 a 2. L’ex milanista Dowie apre le marcature al 3′, Harries a 5′ dalla fine chiude i conti.

Non va meglio al Tottenham, che perde il derby di Londra in casa del West Ham. Decide la rete di Brynjarsdottir al 69′.

Non sorprende il Chelsea, che favorito dal turno agevole guadagna tre punti battendo il Birmingham per 5 a 0. Doppietta per Fran Kirby e tripletta per l’australiana Sam Kerr.

Non ne approfitta il Leicester ultimo in classifica a zero punti, che perde di misura in casa contro l’Everton.

Infine, pokerissimo del Manchester City sull’Aston Villa di Alisha Lehmann. A segno Weir, Stanway, Hemp e Raso (doppietta).

Post Correlati

Leave a Comment