Serie A | Tutto facile per la As Roma, pazza Inter: vittoria in extremis sulla Fiorentina

Prima del fischio d’inizio, in entrambi i match è stato osservato un minuto di silenzio in memoria di Vittoria Campo, ex giocatrice della Ludos scomparsa all’età di ventitre anni per arresto cardiaco.

Fiorentina, che beffa: da 0-2 a 2-2 in dieci contro undici, ma all’ultimo minuto vince l’Inter 

L’Inter fa suo il big match dell’ottava giornata di serie A al Franchi di Firenze: la Fiorentina è sconfitta 0-2 con il gol dell’ex Tatiana Bonetti e dalla rete di Flaminia Simonetti. Le padrone di casa si fanno vedere in avanti nelle fasi iniziali con Karin Lundin, ma è l‘Inter a sbloccarla al 21′: Simonetti calibra un cross preciso in area, Darya Kravets è scavalcata dal pallone che arriva a Bonetti dove può calciare in area e infilare Katja Schroffenegger, segnando così alla squadra nel quale è cresciuta calcisticamente. L’undici viola accusa ulteriormente il colpo quattro minuti più tardi: Bonetti apre per Sonstvold, che mette in mezzo un pallone che trova pronta Simonetti, indisturbata, a ribadire di piatto alle spalle di Schroffenegger. Un uno-due micidiale quello nerazzurro, che prende saldamente in mano le redini del match e può sfruttare anche la superiorità numerica: nel recupero della prima frazione, Stephanie Breitner viene espulsa per un brutto fallo su  Henrietta Csiszar. Nella ripresa l’Inter ha più occasioni per chiudere definitivamente il match ma vengono entrambe sciupate da Ghoutia Karchouni, e su capovolgimento di fronte Daniela Sabatino sigla il gol che accorcia le distanze, approfittando dell’uscita non perfetta di Francesca Durante sul cross di Margherita Monnecchi. Ora la Fiorentina ci crede, e il pari viola arriva all’83’: Sara Baldi serve un ottimo cross per Sabatino che colpisce e alza la traiettoria nel quale Durante non può veramente arrivarci. E’ gioia Fiorentina a sette minuti dal termine per aver parzialmente riacciuffato una gara molto complicata, ma nel recupero arriva la doccia freddissima per le padrone di casa: la neo entrata Gloria Marinelli si inserisce in area e calcia, la palla termina sul palo ma Martina Brustia è più lesta di tutte e calcia in rete beffando Schroffenegger, segnando il gol del definitivo 3-2.

Tutto facile per la As Roma: Hellas Verona travolta già nel primo tempo 

La As Roma supera agevolmente l’Hellas Verona in trasferta: gara sbloccata già al 9′ con il colpo di tacco di Paloma Làzaro su assist di Benedetta Glionna. Le scaligere provano a reagire con le avanzate di Lineth Cedeno ma la difesa giallorossa fa buona guardia e intensifica i ritmi di gioco mettendo in difficoltà l’undici veronese. Al 27′ arriva anche il raddoppio: Andressa apre per Manuela Giugliano che calcia di prima intenzione, Fanny Keizer respinge ma il pallone si alza e termina oltre la linea di porta. Rientro in campo perfetto per la numero dieci romanista dopo il problema al ginocchio accusato in Nazionale. L’Hellas prova a riaprirla con Alessia Rognoni, che approfitta di un rimpallo ed entra in area di rigore ma Camelia Ceasar respinge prontamente la sua conclusione e mantiene inviolata la porta. Al minuto 35 arriva anche l’ipoteca sul match: un fallo di mano in area di Caterina Ambrosi costringe l’arbitro Leone a fischiare il calcio di rigore in favore della As Roma, che viene trasformato da Andressa. Secondo centro stagionale per la centrocampista brasiliana, che nella ripresa lancia Annamaria Serturini e quest’ultima corre più veloce della difesa scaligera, infilando la sfera all’angolino basso di destra. Diventano così quattro le marcature per la formazione di Alessandro Spugna, che dilaga ulteriormente a dodici minuti dal termine: Giugliano mette un filtrante per l’inserimento di Làzaro, che supera Keizer e realizza così la sua doppietta personale. L’Hellas Verona è tramortito, ma ha una piccola reazione d’orgoglio al 78′: su angolo di Irene Lotti, Cedeno sfugge alla retroguardia giallorossa e di testa infila il pallone in rete, siglando il suo quarto gol in campionato.

Fiorentina – Inter 2-3 (51′ Sabatino, 83′ Sabatino  – 21′ Bonetti, 25′ Simonetti, 90’+3′ Brustia) 

Fiorentina (3-5-2): Schroffenegger; Vitale, Kravets, Tortelli (cap.); Cafferata (46′ Baldi), Huchet (68′ Neto), Breitner, Mascarello, Vigilucci (46′ Monnecchi); Lundin, Sabatino.
A disposizione: Tasselli, Forcinella, Ceci, Zazzera, Martinovic, Piemonte.
Allenatrice: Patrizia Panico

Inter (4-4-2): Durante; Sonstevold, Kathellen, Alborghetti (cap.), Merlo; Csiszar (82′ Landstrom), Karchouni, Pandini (82′ Brustia), Simonetti; Bonetti (69′ Polli), Ajara Nchout (81′ Marinelli).
A disposizione: Gilardi, Vergani, Pavan, Santi.
Allenatrice: Rita Guarino

Arbitro: Andrea Ancora di Roma 1.
Assistenti: Franck Loic Nana Tchato di Aprilia e Andrea Zezza di Ostia Lido.
Quarto Ufficiale: Valerio Bocchini di Roma 1.
Ammonizioni: -.
Espulsioni: 45’+3′ Breitner (F)

Hellas Verona – As Roma 1-5 (78′ Cedeno – 9′ Làzaro, 27′ Giugliano, 35′ Andressa (rig.), 59′ Serturini, 76′ Làzaro )

Hellas Verona (3-5-2): Keizer; Horvat, Ambrosi (cap.), De Sanctis (72′ Pasini); Oliva, Catelli (58′ Dahlberg), Mancuso (56′ Errico), Lotti, Jelencic (56′ Nilsson); Cedeno, Rognoni (72′ Rizzioli).
A disposizione: Gritti, Ledri, Quazzico, Zoppi.
Allenatore: Matteo Pachera

As Roma (4-3-3): Ceasar; Di Guglielmo (58′ Vigliucci), Swaby (73′ Pettenuzzo), Linari, Soffia; Andressa (65′ Greggi), Thaisa (46′ Ciccotti), Giugliano (cap.); Glionna (65′ Corelli), Làzaro, Serturini.
A disposizione: Baldi, Bartoli, Pacioni, Pirone.
Allenatore: Alessandro Spugna

Arbitro: Domenico Leone di Barletta.
Assistenti: Nicolò Moroni di Treviglio e Matteo Taverna di Bergamo.
Quarto Ufficiale: Lorenzo Moretti di Cesena.
Ammonizioni: 32′ Jelencic (HV), 34′ De Sanctis (HV)
Espulsioni: -.

Risultati ottava giornata:
Sampdoria – Juventus 0-1 (75′ Cernoia)
Fiorentina – Inter 2-3 (51′ Sabatino, 83′ Sabatino – 21′ Bonetti, 25′ Simonetti, 90’+3′ Brustia)
Hellas Verona – As Roma 1-5 (78′ Cedeno – 9′ Làzaro, 27′ Giugliano, 35′ Andressa (rig.), 59′ Serturini, 76′ Làzaro)
Sassuolo – Pomigliano (domenica 7 novembre ore 12.30, diretta Timvision)
Lazio – Napoli Femminile (domenica 7 novembre ore 14.30, diretta Timvision)
Milan – Empoli (domenica 7 novembre ore 14.30, diretta Milan Tv e Timvision)

Classifica:
Juventus 24, Sassuolo 18*, Milan 16*, As Roma 16, Inter 15, Sampdoria 12, Pomigliano 10*, Fiorentina 9, Empoli 7*, Napoli Femminile 4*, Hellas Verona 1, Lazio 0*.
*una partita in meno

Lino Basso

Foto: As Roma

Post Correlati

Leave a Comment