Serie A | Il Sassuolo soffre ma batte l’Empoli e rimane a punteggio pieno

Il Sassuolo risponde alla Juventus: la formazione neroverde batte l’Empoli e rimane in testa alla classifica, in compagnia dell’undici bianconero, a punteggio pieno. Un Sassuolo che non vede grosse novità di formazione rispetto all’ultima vittoria ottenuta contro la Lazio nel precedente turno: Erika Santoro arretra nella linea difensiva e a centrocampo c’è la riconferma di Alice Benoit dal primo minuto. Per l’Empoli le uniche variazioni di rilievo, dopo i primi tre punti conquistati contro l’Hellas Verona, sono l’inserimento nell’undici iniziale di Elisabetta Oliviero in difesa e di Valeria Monterubbiano, ex di questo match, a supporto del duo offensivo Chantè DompigAsia Bragonzi.

Parte bene il Sassuolo: Cantore ancora una volta protagonista, L’Empoli però non demorde

Gara che si sblocca già al 5′: un lancio in avanti trova l’indecisione sia di Anna Knol che di Alessia Capelletti, che ritarda l’uscita, ne approfitta così Sofia Cantore che arriva come un fulmine sul pallone e con un morbido pallonetto lo infila alle spalle dell’estremo difensore dell’Empoli, portando così in vantaggio il Sassuolo. E’ il quarto gol in campionato per l’attaccante neroverde. L’Empoli prova a reagire con Chantè Dompig, che dopo una azione personale riesce a procurarsi un calcio d’angolo. Rimane davanti la formazione toscana, che ci prova prima con Norma Cinotti, cui tiro finisce fuori non di molto, e poi con Valeria Monterubbiano dalla distanza, Diede Lemey però fa la sua sfera senza problemi. Sempre il portiere belga rischia al 28′: il cross di Sara Mella la trova incerta sull’uscita, Asia Bragonzi, seppur da posizione defilata, manda il pallone fuori su colpo di testa. Un match che, gol di Cantore a parte, non vive di grossi sussulti: il tiro di Martina Tomaselli viene respinto di piede da Capelletti, e al 35′ il Sassuolo va ancora vicinissimo al raddoppio con Lana Clelland, con il suo tiro dalla distanza che colpisce il palo. Ci prova anche Alice Benoit, ma la difesa empolese respinge la sua conclusione. Nel finale della prima frazione ci riprova Dompig per l’Empoli, che riceve palla da Cinotti e lascia partire un destro che termina sull’esterno della rete. Terminano così i primi quarantacinque minuti di gioco: il Sassuolo gestisce il vantaggio sin qui ottenuto ma rischia concendendo qualche spazio di troppo a un Empoli che si è reso pericoloso.

L’Empoli risorge e fa soffire il Sassuolo, ma non basta

Il secondo tempo rischia di aprirsi esattamente come il primo: Cantore mette in movimento Dubcová, che scarica il sinistro all’angolo di destra e segna, ma la centrocampista ceca parte in posizione irregolare e l’arbitro Diop annulla la rete. Un preludio al raddoppio neroverde: Alice Parisi si incarica della battuta del calcio d’angolo al 58′, la difesa dell’Empoli allontana la sfera che arriva sul piede di Clelland, l’attaccante scozzese calcia e la palla carambola tra la retroguardia empolese e Dubcová, da pochi passi, spinge il pallone in fondo alla rete e questa volta il gol è regolare. 2-0 Sassuolo con il secondo centro stagionale per il numero dieci neroverde. Al 65′ arriva il terzo gol dell’undici neroverde: altro lancio per Cantore, che si lascia alle spalle la difesa empolese e scarica un destro chirurgico che si infila all’angolino basso di sinistra. Doppietta per l’attaccante classe ’99, che porta a cinque le sue reti personali in campionato. Il Sassuolo ha due ottime chance per allungare il passivo: prima il calcio piazzato di Parisi termina fuori non di molto, poi Clelland sola davanti a Capelletti perde l’attimo propizio per calciare, favorendo il recupero della retroguardia dell’Empoli. Partita conclusa qui? Assolutamente no: prima Bragonzi impegna severamente Lemey, che devia ottimamente un tiro insidioso dell’attaccante dell’Empoli, poi al 70′ una mischia in area di rigore del Sassuolo viene risolta da Cinotti che calcia, in qualche modo la difesa delle padrone di casa respinge, ma la palla termina sul piede di Bianca Bardin che lascia partire una traiettoria rasoterra dove Lemey non può arrivarci. Accorcia le distanze l’Empoli, che ora ci crede e va ancora a segno quattro minuti più tardi: sempre Lemey sbaglia i tempi dell’uscita, Cinotti è più rapida di tutte e di piatto infila il pallone in rete. L’Empoli ha così riaperto una gara che sembrava ormai conclusa, e rischia di trovare anche la rete del pareggio: un’altra mischia in area del Sassuolo vede Cecilia Prugna calciare da dentro l’area, il pallone termina però a lato di pochi centimetri. Poco dopo è ancora Cinotti che ingaggia un duello in area con Parisi, ad allontanare il pericolo è Lemey, che questa volta sceglie il tempo giusto per agguantare il pallone e toglierlo dal piede della centrocampista empolese. Continua a spingere forte l’Empoli, questa volta con Ludovica Silvioni che prova a servire l’assist per Dompig, quest’ultima però per un soffio non riesce a controllare la sfera. E’ un Empoli anche sfortunato: sempre in area avversaria colpisce il palo su pericoloso cross di Mella a tempo ormai scaduto. Vince così il Sassuolo, che soffre negli ultimi venti minuti quando sembrava ormai padrone del match, ma che rimane a punteggio pieno e in testa alla classifica insieme alla Juventus.

Sassuolo – Empoli 3-2 (5′ Cantore, 58′ Dubcová, 65′ Cantore – 70′ Bardin, 74′ Cinotti

Sassuolo (4-3-1-2): Lemey; Santoro, Dongus, Filangeri, Philtjens; Benoit (74′ Orsi), Parisi (cap.), Tomaselli; Dubcová; Clelland (72′ Cambiaghi), Cantore (71′ Brignoli).
A disposizione: Lauria, Mihashi, Pellinghelli, Buonamassa, De Bona, Ferrato.
Allenatore: Giampiero Piovani

Empoli (4-4-2): Capelletti; Oliviero, Brscic (89′ De Rita), Knol, Mella; Bardin (71′ Silvioni), Cinotti (89′ Nichele), Prugna (cap.), Monterubbiano (55′ Bellucci); Dompig, Bragonzi.
A disposizione: Ciccioli, Sacchi, Nicolini, Tamborini, Nocchi.
Allenatore: Fabio Ulderici

Arbitro: Abdoulaye Diop di Treviglio
Assistenti: Veronica Martinelli di Seregno ed Emanuele Renzullo di Torre del Greco.
Quarto Ufficiale: Silvio Torreggiani di Civitavecchia.
Ammonizioni: 67′ Filangeri (S), 87′ Santoro (S), 90′ Bellucci (E)
Espulsioni: -.

Risultati sesta giornata:
Sampdoria – Inter 3-0 (12′ Tarenzi, 15′ Re, 82′ Tarenzi)
Juventus – Napoli Femminile 2-0 (1′ Caruso, 5′ Cernoia)
Lazio – Pomigliano 1-2 (10′ Andersen – 49′ Salvatori Rinaldi, 82′ Fordos aut.)
Hellas Verona – Fiorentina 1-3 (14′ Cedeño – 37′ Baldi, 63′ Ambrosi aut., 79′ Lundin)
Milan – As Roma 1-1 (48′ Grimshaw – 12′ Serturini)
Sassuolo – Empoli 3-2 (5′ Cantore, 58′ Dubcová, 65′ Cantore – 70′ Bardin, 74′ Cinotti)

Recuperi quarta giornata:
Sampdoria – Pomigliano (giovedì 14 ottobre ore 12.00)
Inter – As Roma (sabato 16 ottobre ore 14.30)

Settima giornata (sabato 30 ottobre – domenica 31 ottobre):
Empoli – Lazio (sabato 30 ottobre ore 12.30, diretta Timvision)
Pomigliano – Hellas Verona (sabato 30 ottobre ore 14.30, diretta Timvision)
Inter – Juventus (sabato 30 ottobre ore 14.30, diretta Inter Tv, Juventus Tv, La7 e Timvision)
Fiorentina – Milan (domenica 31 ottobre ore 12.30, diretta Milan Tv e Timvision)
As Roma – Sassuolo (domenica 31 ottobre ore 14.30, diretta Timvision)
Napoli Femminile – Sampdoria (domenica 31 ottobre ore 14.30, diretta Timvision)

Classifica:
Sassuolo 18, Juventus 18, Milan 13, As Roma 10*, Inter 9*, Fiorentina 9, Pomigliano 7*, Sampdoria 6*, Empoli 4, Napoli Femminile 4, Hellas Verona 1, Lazio 0.
* una partita in meno

Lino Basso

Foto: Sassuolo

Post Correlati

Leave a Comment