Serie A | Fiorentina corsara a Formello, Lazio travolta 6-1

La Fiorentina trova la prima vittoria nel lunch match della quarta giornata di campionato: la tripletta di Karin Lundin, intervallata dalla doppietta di Daniela Sabatino e dal primo gol nella massima serie di Margherita Monnecchi, permettono di risollevarsi dopo tre sconfitte consecutive e battere la Lazio per 1-6, quest’ultima andata a segno con Signe Anderson ma ora sola in fondo alla classifica con zero punti.

 

Fiorentina cinica e implacabile, la Lazio affonda

Subito un lampo biancoceleste in apertura di match: dai quaranta metri Adriana Martìn lascia partire un insidioso tiro poichè vede Katja Schroffenegger fuori dai pali, ma l’estremo difensore viola vola letteralmente per evitare il gol e con la mano di richiamo compie un grandissimo salvataggio. Al 10′ arriva il vantaggio della Fiorentina su un grosso regalo laziale: Daniela Sabatino pressa Stephanie Öhrström, che tiene troppo palla sul piede e vede il pallone sfuggirgli, Karin Lundin può così appoggiare comodamente il pallone in rete e realizzare il suo secondo gol in questo campionato dopo la rete messa a segno all’esordio con il Sassuolo. La Lazio prova a reagire subito su corner calciato da Nora Heroum, il colpo di testa di Beatrix Fordos però termina alto. E’ una Fiorentina che prende ancora più in mano le redini del match, e al 21′ trova anche il raddoppio: Margherita Monnecchi fornisce un ottimo assist per Daniela Sabatino che anticipa Fordos e prende il tempo anche a Öhrström sul primo palo, spedendo il pallone in rete. Si sblocca così l’attaccante viola con il suo primo centro stagionale. L’undici biancoceleste rivive gli spettri della pesante sconfitta interna contro il Milan nel precedente turno, e deve fare i conti con una Monnecchi davvero pericolosa nelle sue progressioni offensive. A circa sei minuti dalla fine del primo tempo la Fiorentina mette più di una ipoteca sul risultato finale: un calcio d’angolo battuto da Claudia Neto vede il colpo di testa di Lundin che anticipa tutte e realizza la rete del 3-0. Uno score che diventa ancora più pesante in pieno recupero: sempre Neto su corner, questa volta dal lato opposto, trova ancora la testa di Lundin. Öhrström tocca ma non trattiene, e così l’attaccante svedese sigla la sua tripletta personale. Termina proprio con il terzo gol, quarto del match e per la giocatrice viola, la prima frazione di gioco.

Sterile reazione biancoceleste, la Fiorentina dilaga

La ripresa si apre con l’infortunio di Martina Zanoli per la Fiorentina, dopo uno scontro di gioco a centrocampo. Al suo posto entra in campo Serena Ceci. Per la Lazio scendono in campo Noemi Visentin e Francesca Pittaccio rispettivamente per Rachel Cuschieri e Adriana Martìn. Il ritmo in campo imposto dalla Fiorentina si abbassa momentaneamente per poi aumentare notevolmente: sempre Monnecchi, in gran spolvero in questo match, effettua un cross che ha più le sembianze di un tiro, e costringe Öhrström alla deviazione in calcio d’angolo. Sempre l’attaccante classe 2001 approfitta di un pallone regalato a centrocampo e corre velocemente verso la porta avversaria, e infila l’estremo difensore laziale con un diagonale preciso che vale la rete del 0-5. E’ il primo gol in serie A per la giovane calciatrice in forza alla formazione viola. Su capovolgimento di fronte questa volta è la Fiorentina a regalare il gol della bandiera alla Lazio: Alice Tortelli sbaglia in fase di disimpegno e favorisce il recupero di Signe Anderson che avanza in area e supera Schroffenegger con una conclusione precisa all’angolino basso di sinistra. Piccola reazione d’orgoglio per la Lazio, che prova a rendere il passivo meno pesante ma senza riuscirci: vengono effettuati diversi cambi per parte, con gli ingressi in campo di Virginia Di Giammarino e Sarah Mattei al posto di Noemi Pezzotti e Antonietta Castiello per le biancocelesti, mentre per la formazione viola Marta Mascarello, Federica Cafferata, Melania Martinovic e Stephanie Breitner subentrano a Baldi, Monnecchi, Lundin e Neto. Nel finale di gara Cafferata vede l’accorrente Mascarello e le offre un assist che vede la centrocampista viola calciare bene al limite dell’area, ma Öhrström si riscatta parzialmente ed effettua un gran intervento che evita un altro gol. La sesta rete viola, però, arriva ugualmente a un minuto dal 90′: ancora su corner, Sabatino anticipa tutta la difesa biancoceleste e spinge il pallone in fondo alla rete. Doppietta per la numero nove della Fiorentina, e risultato che diventa tennistico. Finisce quindi con una rotonda affermazione per l’undici guidato da Patrizia Panico che risolleva anche il morale, da verificare però le condizioni di Zanoli uscita per un infortunio che pare non lieve. La Lazio subisce una seconda pesante sconfitta interna dopo quella contro il Milan prima della sosta per le Nazionali.

Lazio – Fiorentina 1-6 (74′ Anderson – 10′ Lundin, 21′ Sabatino, 39′ Lundin, 45’+4′ Lundin, 68′ Monnecchi, 89′ Sabatino)

Lazio (4-3-3): Öhrström; Gambarotta, Fordos, Thomsen, Heroum; Castiello (71′ Mattei), Pezzotti (71′ Di Giammarino), Mastrantonio; Anderson, Martìn (cap.) (65′ Pittaccio), Cuschieri (58′ Visentin).
A disposizione: Natalucci, Falloni, Labate, Savini, Berarducci.
Allenatrice: Carolina Morace

Fiorentina (4-4-2): Schroffenegger; Vigilucci, Kravets, Tortelli (cap.),  Zanoli (49′ Ceci); Monnecchi (75′ Cafferata), Neto (77′ Breitner), Huchet, Baldi (75′ Mascarello); Lundin (77′ Martinovic), Sabatino.
A disposizione: Tasselli, Forcinella, Vitale, Piemonte.
Allenatrice: Patrizia Panico

Arbitro: Alberto Ruben Arena di Torre del Greco.
Assistenti: Ferdinando Pizzoni di Frattamaggiore e Paolo Cipolletta di Avellino.
Quarto Ufficiale: Silvio Torreggiani di Civitavecchia.
Ammonizioni: 32′ Thomsen (L), 48′ Zanoli (F), 70′ Fordos (L), 90′ Pittaccio (L)
Espulsioni: -.

Risultati quarta giornata:
Juventus – Empoli 1-0 (71′ Girelli)
Hellas Verona – Napoli Femminile 0-0
Milan – Sassuolo 0-2 (15′ Dubcová, 55′ Dongus)
Lazio – Fiorentina 1-6 (74′ Anderson – 10′ Lundin, 21′ Sabatino, 39′ Lundin, 45’+4′ Lundin, 68′ Monnecchi, 89′ Sabatino)
Inter – As Roma (rinviata a data da destinarsi)
Sampdoria – Pomigliano (domenica 26 settembre ore 14.30, diretta Timvision)

Classifica:
Juventus 12, Sassuolo 12, Milan 9, As Roma 9*, Inter 9*,  Napoli Femminile 4, Fiorentina 3, Sampdoria 3*, Pomigliano 1*, Empoli 1, Hellas Verona 1, Lazio 0.
* una partita in meno

Lino Basso

Foto: Fiorentina.

Post Correlati

Leave a Comment