Spagna | Real Madrid e Levante: è Champions. Tre squadre salutano la Primera Iberdrola

Primera Iberdrola

La 32ª giornata di Primera Iberdrola regala verdetti significativi per quanto riguarda la lotta ai posti Champions e per la salvezza.

Il Real Madrid vince in rimonta sulla Real Sociedad per 3-2. Basche in doppio vantaggio con la doppietta di Sarriegi che apre le marcature al 13′ e bissa su rigore al 48′.
Il raddoppio avversario sveglia le Merengues che accorciano le distanze con Asllani su cross dalla destra di Marta Cardona (71′) e trovano il gol del pari con Robles al 81′. Tre minuti dopo Jessica Martinez trova il gol vittoria.

Il successo madrileno permette al Levante di centrare aritmeticamente la qualificazione alla manifestazione europea, grazie al 4-0 sulle basche dell’Athletic Club e alla concomitante sconfitta della Real Sociedad.
Toletti porta in vantaggio le valenciane al 21′ ed Esther Gonzalez segna la sua 28ª rete in Primera Iberdrola 20/21 al 28′. Zornoza chiude i conti anzitempo al 41′, Andonova cala il poker al 68′.

Espanyol retrocede dopo 27 anni

Tempo di verdetti anche nella lotta per non retrocedere in Reto Iberdrola. L’Eibar batte il Logroño in rimonta per 2-1 e condanna la formazione di La Rioja. Nonostante l’inferiorità numerica (rosso a Echeverria al 11′) e a quella nel punteggio (rete di Guehai al 47′), l’Eibar trova un sussulto d’orgoglio trovando le reti che valgono la salvezza con Aparicio al 54′ e con Rincón al 62′.

Salutano la Primera Iberdrola anche l’Espanyol, sconfitto in casa dell’Atletico Madrid per 1-4, e il Santa Teresa che retrocede dopo un anno e dopo il ko per 0-5 subito dal Rayo Vallecano, che ottiene l’aritmetica salvezza.

Per la formazione catalana è una retrocessione storica che arriva dopo ben 27 anni di permanenza in Primera Iberdrola, ma salvate lo scorso anno dallo stop per pandemia e dal conseguente blocco delle retrocessioni.

Discorso salvezza invece rinviato per il Real Betis, che cade in casa del Siviglia per 0-2 e deve rinviare il discorso tra due settimane, alla ripresa del campionato.

Complice il pari del Deportivo Abanca contro il Granadilla Tenerife, con le galiziane che tra due settimane dovranno battere proprio il Real Betis per sperare di restare nella massima serie.

Senza più l’obiettivo 100% vittorie, cala l’attenzione sul Barcellona campione di Spagna e d’Europa, che batte il Madrid Cff per 3-2.

Madrilene clamorosamente avanti dopo 10″ con Borja e grazie a un clamoroso errore di Font. Vilamala al 2′ pareggia i conti con un tiro a giro.

Ohale riporta avanti le capitoline al 38′, Torrejón e Guijarro nella ripresa segnano le reti che valgono il 3-2 e che portano il Barça a quota 145 gol in campionato.

La vittoria del Valencia per 3-1 sullo Sporting Huelva chiude la terz’ultima giornata di campionato.

La classifica della Primera Iberdrola

Il Barcellona** guida la classifica con 87 punti, davanti a Real Madrid a 70, Levante a 69, Real Sociedad a 58, Atletico Madrid a 57.

Dietro di loro Tenerife a 54, Madrid CFF a 51, Valencia a 43, Siviglia a 42, Huelva* a 38, Athletic* a 37, Rayo ed Eibar a 33, Real Betis a 31.

In zona retrocessione troviamo Deportivo Abanca a 26 punti, Santa Teresa ed Espanyol a 24, Logroño a 33.

In * il numero di partite da recuperare.

Post Correlati

Leave a Comment