Uwcl | Barcellona indomabile: è campione d’Europa!

UWCL

Il Barcellona conquista la sua prima storica UWCL battendo il Chelsea per 4 a 0 e mette a segno un altrettanto storico double Primera Iberdrola-Champions League.

Le blaugrana alzano con pieno merito la coppa al cielo, dando una pesante lezione di calcio nei primi 45′ di gioco, in cui le inglesi sono la copia più sbiadita di quella mostrata sia contro il Bayern Monaco in semifinale di UWCL sia durante la stagione inglese.

La presenza di Putellas, data a rischio prima del match, diventa fondamentale in mediana alla pari di Bonmati, grande cattura palloni e tra le migliori in campo.

Impalpabile la coppia Kirby-Kerr ingabbiata dalla difesa blaugrana, in crisi nera la retroguardia dove le assenze di Mjelde e di Andersson si sentono.

Grandi emozioni dopo pochi secondi di gioco: Lieke Martens centra una clamorosa traversa, Graham Hansen recupera palla e la mette in mezzo, Kirby la spazza addosso a Leupolz e la parabola presa dalla sfera condanna il Chelsea. Dopo appena 37″ di gioco il Barcellona è in vantaggio per 1 a 0.

La risposta delle inglesi arriva con Harder che manda fuori un pallone servito da Carter. Dall’altra parte Hermoso calcia a lato e Bonmati trova la respinta in angolo di Berger.

Dopo un colpo di testa fuori di Eriksson, il Barcellona conquista un calcio di rigore per fallo di Leupolz su Hermoso, che Alexia Putellas trasforma al 14′.

Harder è la sola che prova a creare pericoli in area avversaria, ma manca la precisione sul pallone scodellato da Kerr.

Il Barcellona è una macchina perfetta nei sedici metri inglesi e al 20′ le reti diventano tre grazie a Bonmati, che servita da Putellas calcia a rete facendo passare la palla tra le gambe del portiere.

Alla mezz’ora Putellas calcia sul fondo, Kerr tenta il pallonetto sul portiere Paños in uscita ma la palla termina lontana dalla porta.

Il Barça scrive anzitempo la parola “fine” al 36′: Martens serve dal fondo un pallone al bacio per Graham Hansen che anticipa Carter e segna il 4-0.

Nel finale Harder prova a sorprendere il portiere sul suo palo ma senza successo e la n°1 blaugrana para anche la punizione di Ji.

Nella ripresa il Barcellona abbassa i ritmi e il Chelsea tenta di approfittarne con Kerr che colpisce di testa ma senza imprimere la forza e l’angolazione necessaria per impensierire Paños.

Le blaugrana si vedono con Hermoso che torna a farsi vedere dopo il rigore conquistato e con una conclusione diretta sull’esterno della rete.

Pernille Harder è l’ultima a volersi arrendere e ci prova dal limite calciando sopra la traversa. Poco dopo England di testa manda alto. Più precisa Ingle che trova la parata di Paños.

Poco prima del novantesimo Oshoala prova a mettere la sua firma ma la sua potente conclusione termina fuori dallo specchio della porta.

Chelsea-Barcellona 0-4 (1′ aut. Leupolz, 14′ rig. Putellas, 21′ Bonmati, 36′ Graham Hansen)

Chelsea (4-3-3): Berger; Charles, Bright, Eriksson, Carter; Leupolz (46′ Reiten), Ingle, Ji (73′ Cuthbert); Kirby, Harder, Kerr (73′ England).
A disposizione: Telford, Musovic, Blundell, England, Fleming, Cuthbert, Spence, Andersson, Fox, Beever-Jones.
Allenatore: Emma Hayers.

Barcellona (4-3-3): Paños; Torrejón (82′ Crnogorcevic), Guijarro, Mapi Leon, Ouahabi (82 Serrano); Bonmati, Hamraoui, Putellas (71′ Losada); Grahah Hansen (62′ Caldentey), Hermoso (71′ Oshoala), Martens.
A disposizione: Coll, Font, Codina, Serrano, Losada, Crnogorcevic, Oshoala, Fernandez, Vilamala.
Allenatore: Lluis Cortés.

Ammonite: Ouahabi,
Espulse: nessuna.

Post Correlati

Leave a Comment