Serie A | Esultano Juventus e Fiorentina: Pink Bari a un passo dalla retrocessione

Tutto facile per la Juventus che sbriga la pratica Florentia San Gimignano con un tennistico 6-1 e mette sempre più le mani sul quarto scudetto consecutivo. La formazione di Rita Guarino parte subito con il piede sull’acceleratore e si porta avanti al 6′ con un tiro-cross di Lundorf Skovsen che entra direttamente in porta. Juventus ancora pericolosa con una punizione di Cernoia respinta in tuffo da Tampieri. Sul fronte opposto ci prova Cantore il cui tiro a giro non trova lo specchio. Al 21′ ancora Cernoia da calcio piazzato pericolosa: la palla finisce a Hurtig che colpisce di testa trovando preparata Tampieri che si ripete tre minuti più tardi sulla punizione di Stašková. Alla mezz’ora arriva il raddoppio bianconero con Pedersen, brava ad avventarsi sulla corta respinta di Tampieri. Tre minuti più tardi il portiere ospite è bravo a respingere in angolo il colpo di testa di Stašková. Guarino è poi costretta a effettuare il primo cambio a causa dell’infortunio di Hurtig, sostituita da Maria Alves. Al 37′ Martinovic prova a scavalcare Giuliani con un pallonetto che termina fuori. Cinque minuti più tardi arriva il tris delle torinesi che porta la firma di Cernoia, che di sinistro batte Tampieri. Prima dell’intervallo ci prova Stašková con un tiro di potenza che però è centrale. Nella ripresa dopo appena tre minuti Cantore serve Martinovic che anticipa Salvai e accorcia le distanze. Al 56′ ci prova la neo entrata Imprezzabile ma la sua conclusione non inquadra lo specchio della porta. Buon momento della Florentia San Gimignano: tiro di Cantore di prima intenzione ma Giuliani è attenta e respinge. La Juventus torna a prendere il dominio territoriale e segna altre tre reti. Stašková segna una doppietta, sfruttando gli assist di Cernoia e Bonansea. Proprio quest’ultima, appena rientrata dall’infortunio, sigla anche il definitivo 6-1, approfittando al meglio dell’assist della ceca che le rende il favore.

La Pink Bari resiste un tempo ma nella ripresa si arrende alla Fiorentina: ora la salvezza è utopia. La Viola mantiene subito il controllo del gioco ma non riesce a segnare: cross di Thøgersen dalla destra ma Difronzo è brava a uscire in presa alta anticipando Sabatino. L’occasione più grossa arriva subito dopo con una punizione dal limite di Baldi che si stampa sulla traversa. Al 27′ arriva il primo tiro della Pink Bari con Helmvall, para a terra Forcinella. Sul fronte opposto tentativo di pallonetto di Sabatino, ma blocca senza problemi di Difronzo che compie un bell’intervento al 38′ sulla stessa attaccante che gira di prima un traversone di Monnecchi. Il gioco era però fermo per fuorigioco. Prima dell’intervallo Cramer tocca duro Monnecchi al limite dell’area. L’arbitro indica il dischetto ma Difronzo ipnotizza Sabatino. L’attaccante si rifà a inizio secondo tempo quando devia il cross di Thøgersen. La stessa Sabatino firma il raddoppio e la doppietta personale al 74′, sfruttando stavolta il cross di Clelland dalla sinistra. Il tris arriva con un traversone sbagliato di Zanoli che inganna Difronzo scavacandola. C’è spazio per Maria Paola Mazzoni, manda in campo da Cincotta, al suo esordio in serie A. La solita Helmvall è l’ultima ad arrendersi tra le pugliesi e trova il 3-1 con un tiro potente da posizione defilata che sorprende Forcinella. Nel finale il colpo di testa di Clelland viene salvato sulla linea da Soro.

Juventus – Florentia San Gimignano 6-1 (6′ Lundorf Skovsen, 30′ Pedersen, 42′ Cernoia, 61′ Stašková, 68′ Stašková, 71′ Bonansea – 48′ Martinovic)

Juventus (4-3-3): Giuliani; Lundorf Skovsen, Salvai (cap.), Sembrant, Boattin (72′ Giordano); Rosucci (66′ Caruso), Pedersen (46′ Zamanian), Cernoia (66′ Bonansea); Girelli, Stašková, Hurtig (36′ Maria Alves).
A disposizione: Bačić, Soggiu, Hyyrynen, Gama.
Allenatrice: Rita Guarino.

Florentia San Gimignano (4-3-3): Tampieri; Bursi, Dongus (cap.), Pisani, Boglioni; Bardin (46′ Wagner), Re (77′ Kuenrath), Ceci (55′ Imprezzabile); Cantore, Martinovic, Dahlberg (67′ Anghileri).
A disposizione: Lonni, Rodella, Diversi, Bolognini.
Allenatore: Stefano Carobbi.

Arbitro: Mattia Pascarella di Nocera Inferiore
Assistenti: Emanuele Bocca di Caserta e Veronica Vettorel di Latina
Quarto Ufficiale: Andrea Calzavara di Varese

Ammonizioni: 36′ Girelli (J), 46′ Lundorf Skovsen (J), 55′ Cernoia (J), 90’+3′ Kuenrath (F).
Espulsioni: -.

Fiorentina – Pink Bari 3-1 (51′ Sabatino, 74′ Sabatino, 82′ Zanoli – 88′ Helmvall)

Fiorentina (4-3-3): Forcinella; Thøgersen, Quinn, Tortelli (cap.) (86′ Arnth Janesn), Zanoli (86′ Mazzoni); Middag, Neto, Breitner; Monnecchi (66′ Clelland), Sabatino, Baldi.
A disposizione: Öhrström, Cordia, Lorieri, Vigilucci, Adami, Piemonte.
Allenatore: Antonio Cincotta.

Pink Bari (5-3-2): Difronzo; Quazzico, Marrone (cap.), Soro, Weston (46′ Buonamassa), Novellino; Strisciuglio (83′ Silvioni), Enlid, Cramer (57′ Capitanelli) (73′ Lorenza); Helmvall, Zecca.
A disposizione: Myllyoja, Lea, Ketiš, Matoušková.
Allenatrice: Cristina Mitola.

Arbitro: Stefano Nicolini di Brescia.
Assistenti: Michele Piatti di Como e Giuseppe Lipari di Brescia.
Quarto Ufficiale: Michele Delrio di Reggio Emilia.

Ammonizioni: 61′ Parascandolo (PB), 85′ Quazzico (PB), 87′ Breitner (F).
Espulsioni: -.

Nota: 45’+1′ Difronzo (PB) para un calcio di rigore a Sabatino (F).

Risultati diciannovesima giornata:
Napoli Femminile – San Marino Academy 5-0 (3’Huchet, 70′ Nocchi, 74′ Huchet (rig.), 83′ Nocchi, 89′ Popadinova)
Hellas Verona – Sassuolo 0-4 (28′ Bugeja, 32′ Santoro, 44′ Pirone, 56′ Bugeja)
As Roma – Milan 0-0
Juventus – Florentia San Gimignano 6-1 (6′ Lundorf Skovsen, 30′ Pedersen, 42′ Cernoia, 61′ Stašková, 68′ Stašková, 71′ Bonansea – 48′ Martinovic)
Fiorentina – Pink Bari 3-1 (51′ Sabatino, 74′ Sabatino, 82′ Zanoli – 88′ Helmvall)
Inter – Empoli (domenica 2 maggio ore 15.00, diretta Timvision)

Classifica:
Juventus 57, Milan 49, Sassuolo 43, As Roma 35, Fiorentina 29, Empoli 27*, Florentia San Gimignano 22^, Inter 21*, Hellas Verona 19, Napoli Femminile 12, San Marino Academy 9, Pink Bari 3.
*una partita in meno
^un punto di penalizzazione

Federico Scarso

Foto: Fiorentina.

Post Correlati

Leave a Comment