Serie A | Esulta l’Hellas Verona, vittoria e permanenza in serie A

L’Hellas Verona espugna il San Marino Stadium e conquista tre punti che valgono la matematica permanenza in serie A: le artefici di questa vittoria sono Elena Nichele, che controlla un lancio proveniente da Sofia Meneghini e fredda Gloria Ciccioli con un diagonale preciso che termina all’angolo sinistro, e Rossella Sardu, che sfrutta al meglio un cross di Irene Santi per colpire a freddo.

Per le padrone di casa è Serena Landa che affianca Raffaella Barbieri in avanti, mentre c’è il debutto di Letizia Musolino dal primo minuto. Per le ospiti torna Asia Bragonzi nell’undici titolare, ad affiancarla c’è Elena Nichele, che viene così riconfermata nell’undici iniziale.

Le fasi iniziali del match non trovano sbocchi offensivi, con la maggior parte del gioco concentrato a centrocampo. Al 13′ il primo sussulto è dell’ Hellas Verona con il tiro dal limite di Irene Santi, la palla però termina fuori. La San Marino Academy risponde sei minuti dopo con l’assist di Viola Brambilla per Serena Landa, che approfitta del mancato intervento di Sara Mella e in area rientra sul sinistro e calcia, il pallone però termina di poco alto sopra la traversa. C’è prudenza e attenzione in campo, per questa delicata sfida per entrambe le squadre, ma al minuto 30 arriva il vantaggio per l’Hellas: Meneghini effettua un lungo lancio per Nichele, che controlla la sfera e con il destro sorprende Ciccioli e sigla il gol dell’1-0, il suo secondo in questa stagione. Le sammarinesi provano ad acciuffare subito il pareggio: prima Millie Chandarana pesca Yesica Menin, che viene fermata dalla retroguardia scaligera, e poco dopo ancora con Landa, che rientra nuovamente sul sinistro e calcia, ma anche questa volta non centra lo specchio della porta. Termina così una prima frazione un po’ avara di occasioni da gol, con l’Hellas Verona bravo a sfruttare meglio le poche chances create.

Nella ripresa la formazione sammarinese riprova a spingere in avanti per trovare il gol del pareggio, quando Musolino pesca Landa, ma la difesa scaligera allontana la minaccia. Le ospiti rispondono con una ripartenza che vede Michela Ledri sbagliare l’appoggio per Asia Bragonzi, e proprio quest’ultima due minuti dopo viene messa in movimento dall’ottimo assist di Nichele: il numero undici dell’Hellas supera Ciccioli in uscita, ma a porta vuota calcia sull’esterno della rete. Incredibile occasione sciupata dalle ragazze guidate da Matteo Pachera, mentre Lorenzo Vagnini, che sostituisce ancora Alain Conte in panchina, decide di effettuare due cambi: dentro Karin Muya e Alison Rigaglia, fuori Musolino e Nicole Micciarelli. Viene ammonita Santi per un brutto fallo commesso su Landa, ma proprio la centrocampista scaligera è protagonista del raddoppio: il suo lancio è preciso per l’accorrente Rossella Sardu, che al volo calcia di sinistro e infila il pallone in rete siglando così il pesante gol del 2-0. Il terzo cambio della San Marino Academy vede l’ingresso in campo di Giulia Baldini al posto di Yesica Menin, poco dopo c’è spazio anche per Azzurra Corazzi, che subentra a Chandarana. Successivamente si fa male Landa, appoggiando male il piede per evitare un contrasto, e l’attaccante della formazione di casa è costretta a uscire in barella. Al suo posto entra in campo Fabiana Vecchione. Anche l’Hellas Verona effettua un cambio: fuori Bragonzi, dentro Giorgia Marchiori, che ha subito una grande chance e calcia da distanza ravvicinata su un tiro di Sardu che involontariamente diventa più un assist, Ciccioli però si oppone e respinge la conclusione dell’attaccante avversario evitando così un passivo più pesante. Ci riprova ancora Marchiori a nove dal termine, ma il suo tentativo è debole e l’estremo difensore sammarinese può bloccare la sfera in tranquillità. Nel finale il pallonetto di Barbieri vede la grande deviazione in corner di Francesca Durante, che mantiene inviolata la porta e contribuisce così a una vittoria molto importante per l’Hellas Verona, matematicamente salvo e che disputerà anche il prossimo campionato di serie A. La lotta salvezza rimane invariata, la San Marino Academy dovrà recuperare le energie soprattutto mentali, oltre a valutare le condizioni di Serena Landa, per il cruciale match contro il Napoli Femminile in programma tra due settimane.

San Marino Academy – Hellas Verona 0-2 (30′ Nichele, 65′ Sardu)

San Marino Academy (4-4-1-1): Ciccioli; Micciarelli (58′ Muya), Montalti, Kunisawa, De Sanctis; Chandarana (67′ Corazzi), Brambilla, Musolino (58′ Rigaglia), Menin (cap.) (67′ Baldini); Landa (73′ Vecchione); Barbieri.
A disposizione: Salvi, Nozzi, Costantini, Venturini.
Allenatore: Lorenzo Vagnini

Hellas Verona (3-5-2): Durante, Mella, Ambrosi, Meneghini; Jelencic, Sardu, Santi (88′ Susanna), Solow, Ledri (cap.); Nichele, Bragonzi (70′ Marchiori).
A disposizione: Gritti, Mancuso, Oliva, Perin, Motta, Colombo, Zoppi.
Allenatore: Matteo Pachera

Arbitro: Maria Sole Ferrieri Caputi di Livorno
Assistenti: Veronica Vettorel di Latina e Giulia Tempestilli di Roma 2
Ammonizioni: 59′ Santi (H)
Espulsioni: -.

Risultati diciottesima giornata:
Fiorentina – As Roma 1-2 (21′ Baldi – 66′ Giugliano (rig.), 69′ Serturini)
Pink Bari – Inter 1-2 (44′ Novellino – 59′ Simonetti, 71′ Møller Hansen)
Empoli – Florentia San Gimignano 6-2 (4′ Caloia, 25′ Dompig, 56′ Dompig, 62′ Glionna, 75′ Miotto, 86′ Acuti – 52′ Cantore, 66′ Cantore)
Milan – Napoli Femminile 4-0 (21′ Bergamaschi, 23′ Hasegawa, 43′ Dowie, 52′ Giacinti)
Sassuolo – Juventus 0-3 (41′ Cernoia (rig.), 47′ Cernoia, 76′ Maria Alves)
San Marino Academy – Hellas Verona 0-2 (30′ Nichele, 65′ Sardu)

Prossima giornata (sabato 1° maggio – domenica 2 maggio):
Fiorentina – Pink Bari
Hellas Verona – Sassuolo
Inter – Empoli
Juventus – Florentia San Gimignano
Napoli Femminile – San Marino Academy
As Roma – Milan

Classifica:
Juventus 54, Milan 48, Sassuolo 40, As Roma 34, Empoli 27, Fiorentina 26, Florentia San Gimignano 22^, Inter 21, Hellas Verona 19, Napoli Femminile 9, San Marino Academy 9, Pink Bari 3.
^un punto di penalizzazione

Lino Basso

Foto: Hellas Verona

Post Correlati

Leave a Comment