Spagna | Primera Iberdrola, Barça supera quota 100

Primera Iberdrola

Il Barcellona centra il ventunesimo successo consecutivo in Primera Iberdrola e prosegue la sua marcia trionfante con il 100% di vittorie, e superando quota 100 reti grazie al 4-0 rifilato al Siviglia.

Di fronte a un Barça che applica il turnover in vista della sfida di Champions League contro il ManCity, le andaluse reggono solo un tempo.

Due sole conclusioni in porta nel primo tempo per le blaugrana con Oshoala su cui interviene alla grande Ramos, e un’occasione clamorosa per il Siviglia non sfruttata da Payne, che trova l’uscita miracolosa di Paños.

Nella ripresa le catalane sbloccano l’incontro con Torrejón che al 48′ segna di testa il gol blaugrana numero 100 in questa Primera Iberdrola 20/21.

Tra il 54′ e il 61′ Martens, partita titolare, realizza le reti che mettono ko il Siviglia e la giovanissima Villamara cala il poker al 81′.

Nella domenica di Pasqua il Barça affronterà il Levante, seconda forza del campionato e unica ancora in grado di poter battere le campionesse di Spagna.

La formazione granota, capace di fare la grande con le grandi, rischia contro il Logroño penultimo in classifica, battendolo per 3-2 nell’ultimo quarto di gara.

Alla rete di Andonova al 4′ risponde Elloh al 18′. Nella ripresa Boho completa il sorpasso segnando la rete del 2-1 Logroño al 48′.

Un rigore regalato al Levante vale il 2-2 di Esther Gonzalez al 50′ (21° gol in campionato), un tocco in mischia di Lucia Gomez permette alle granota di conquistare i tre punti al 76′.

Botta e risposta tra Real Madrid e Madrid CFF nella lotta per il terzo posto, ultimo valido per la prossima Champions League.

Le Merengues espugnano La Coruña per 2 a 0, aprendo le danze al 52′ con un grandissimo gol di tacco di Marta Cardona. Sofia Jakobsson segna al 82′ il gol che chiude l’incontro.

Successo di misura per le cugine del Madrid CFF che batte di misura lo Sporting Huelva grazie al gol di Sara Gonzalez al 50′.

Le altre partite della Primera Iberdrola e la classifica (24ª giornata)

Clamoroso pari a reti inviolate per l’Atletico Madrid sul campo del Valencia, nel posticipo della 24ª giornata di Primera Iberdrola.

La formazione di Sanchez Vera continua a destare preoccupazione dal punto di vista del gioco e della personalità, non vincendo da tre partite in campionato (più due di Uwcl).

Poco gioco, poche idee, ritmi lenti e ricerca di spunti individuali e di conclusioni da fuori. Questo è quanto offerto dalla rojablanca nell’ultima sfida giocata.

Due punti lasciati per strada che allontano l’Atleti dal terzo posto e dalla prossima Champions League, distante otto punti.

Fa meglio il Tenerife che batte l’Athletic Club per 3 a 2. Isolane in doppio vantaggio al 10′ e al 18′ con due rigori realizzati da Raquel Peña.

Nella ripresa Valdezate accorcia le distanze, N’Guessan segna il 3-1 e Gimbert riporta sotto le basche, ma inutilmente.

Il Real Betis approfitta del 4-0 della Real Sociedad sull’Espanyol per avvicinarsi alla zona salvezza, grazie al 2-0 sul Santa Teresa.

Nel calderone della lotta per non retrocedere rientrano anche Eibar e Rayo Vallecano, che hanno pareggiato per zero a zero.

Il Barça*** comanda la Primera Iberdrola con 63 punti, davanti al Levante a 54, Real Madrid a 50, Madrid CFF a 48, Real Sociedad a 47, Tenerife* a 44, Atletico Madrid a 42 e Siviglia a 33.

Seguono Valencia a 26 punti, Athletic Club* a 25, Huelva a 24, Rayo Vallecano ed Eibar a 23, Espanyol a 21.

In zona retrocessione troviamo Real Betis a 20 punti, Logroño e Santa Teresa a 19, Deportivo Abanca a 17.

Mirko Marletta

Foto: Barcelona Femenì.

Post Correlati

Leave a Comment