Uwcl | En plein per inglesi e tedesche. Ok Barça e Lione

Uwcl

Le partite valide per l’andata degli ottavi di finale di Uwcl hanno rispettato i pronostici per quanto riguarda le big in gara.

Il Barcellona ne quanta quattro al Fortuna Hjørring guidata dalla coppia Hermoso-Graham Hansen che sul palco del Jordi Cruijff Stadium offre un duetto da 10.

Dai piedi dell’esterno norvegese partono due cross diretti che l’attaccante spagnola insacca di testa al 12′ e al 18′ per il provvisorio 2-0.

Dopo alcuni tentativi blaugrana che non trovano la porta, al 45′ Hermoso va vicinissima alla tripletta colpendo il palo a Johansen battuta.

Caldentey e Bonmati non azzeccano le giuste note e mandano fuori, Hermoso conosce lo spartito musicale catalano a memoria e al 57′ segna la terza rete su ennesimo assist di Graham Hansen.

Putellas centra il secondo legno di giornata per il Barça, Guijarro abbandona ogni pensiero di gol dai 35 metri e ci prova dal limite, trovando la respinta in tuffo di Johansen.

Sulle note di “finchè la Barça va lasciala andare” arriva il 4-0 di Alexia Putellas, che al volo di sinistro segna indisturbata sugli sviluppi di un calcio da fermo al 82′.

L’Atleti sbaglia due rigori, il Chelsea lo punisce

Alla vittoria catalana si contrappone il ko esterno dell’altra spagnola in gara, l’Atletico Madrid delle nostre Guagni e Bonetti, battuto per 0-2 sul campo del Chelsea.

Il successo Blues permette all’Inghilterra di fare due su due, grazie al successo interno del ManCity contro la Fiorentina.

Le spagnole possono recriminare per aver sciupato la superiorità numerica (espulsione di Ingle) dal 12′ e due rigori sbagliati (uno per tempo).

Parte bene il Chelsea che trova la prima conclusione con Harder (palla fuori) e spreca un’occasionissima con Ji che piazza male il suo tiro a giro.

Al 12′ Ingle atterra Ajibade e viene espulsa, Castellanos va sul dischetto e Berger respinge la conclusione, lasciando immutato il risultato.

Il Chelsea rinuncia al tridente (dentro Charles, fuori England) e gioca di rimessa per tutto il primo tempo, cambiando veste nella ripresa.

A inizio ripresa Ji prova a impensierire Lindahl ma senza successo, poi Kerr conquista un rigore che Mjelde trasforma al 57′ per l’1-0 Chelsea.

E al 63′ Fran Kirby conquista il Premio della Critica Uwcl per la migliore interpretazione: azione personale, conclusione sul palo e poi in rete.

L’Atletico Madrid ha la possibilità di rientrare in gara grazie al secondo rigore della serata, assegnato per fallo di Berger su Ludmila.

La numero 30 del Chelsea intuisce la conclusione di Van Dongen e respinge il penalty, mantenendo il risultato sul 2-0.

Le altre partite degli ottavi di finale di UWCL

La Fiorentina cade in casa del Manchester City per 3 a 0. Le viola vivono un inizio da incubo: Hemp al 2′ e White al 4′ segnano di testa le reti che stordiscono le ragazze di Antonio Cincotta.

Tocca a Schroffenegger salvare le castagne dal fuoco su Kelly e White, con la seconda che al 10′ indirizza alto mancando nuovamente il tris.

Ancora il duo Kelly-White esalta le doti del portiere viola, salvata dalla conclusione di Hemp terminata sul fondo a Schroffenegger battuta.

Nella ripresa le viola si vedono soltanto con una conclusione pericolosissima di Thogersen che termina poco distante dall’incrocio dei pali.

È un fuoco di paglia che si spegne dopo pochi minuti e che permette al City di tornare a gestire la gara nella più totale autonomia.

Quando la partita sembra avviarsi sul risultato di 2-0, Sam Mewis raccoglie il cross di Kelly e di testa sigla il definitivo 3-0 al minuto 88.

Il Bayern Monaco ipoteca il passaggio ai quarti di finale della Uwcl grazie al 6-1 esterno ottenuto sul campo del Biik-Kazygurt.

Beerensteyn apre le marcature al 10′ e Schueller raddoppia al 27′. Nella ripresa vanno a segno Dallmann, Glas, Vihljalmsdottir e ancora Dallmann. Di Kundananji la rete del provvisorio 1-5.

Completa l’opera tedesca il Wolfsburg che batte il Lsk Kvinner per 2-0 grazie alla doppietta di Alex Popp.

Con un gol per tempo l’Olympique Lione batte il Brøndby. A segno Parris al 30′ e Malard al 90+3′.

La doppietta di Zver non basta al St. Pölten per espugnare il campo del Rosengard. Sotto di due gol, le svedesi rimontano con Troelsgaard al 68′ e con Seger al 90+4′.

Rinviata al 17 marzo (ore 14:30) la partita tra Sparta Praga e Paris Saint Germain, inizialmente prevista per la giornata di ieri.

Mirko Marletta

Foto: Atleti Femenino.

Post Correlati

Leave a Comment