Serie C | Ivrea in isolamento fiduciario: rischia l’estromissione dal campionato

È in arrivo un terremoto nel girone A di serie C. E non solo perché ciò che sta per succedere mina non solo la regolarità del campionato, ma la credibilità delle competizioni organizzate dal Dipartimento Calcio Femminile della Lnd. L’Ivrea, costretto a rinunciare alla trasferta in casa del Caprera a causa della positività al coronavirus di una calciatrice e di un membro dello staff tecnico, si è vista negare dalla società sarda prima e dalla federazione poi la richiesta di rinvio. Eppure, a differenza del Cella che non si è presentato a Sassari per la sfida contro la Torres perché facendo due conti ha preferito pagare la multa e giocare un’amichevole con la Primavera del Sassuolo, la formazione piemontese aveva convocato l’intera rosa a La Maddalena, per tenere unito il gruppo premiando l’intera squadra con una trasferta di due giorni in un’isola meravigliosa. Come preventivato, Cella e Ivrea hanno ricevuto la stessa sanzione: sconfitta a tavolino (3-0), mille euro di ammenda e un punto di penalizzazione. Il Caprera, ripescato in estate per il secondo anno consecutivo dopo che la federazione aveva tolto la regola per la quale non si potesse essere ripescati due volte consecutivamente nella stessa categoria (creando per di più un girone con un numero di squadre dispari perché è diventata la quarantanovesima squadra a partecipare alla serie C), ha così vinto la sua seconda partita in quattro anni. L’altra vittoria è arrivata proprio in questa stagione contro lo Spezia, un netto 3-0 (sul campo) che pone le basi per una sfida salvezza (a cui partecipa anche l’Alessandria). La formazione sarda, con i tre punti ottenuti a tavolino, assume un netto vantaggio nei confronti delle dirette concorrenti.

L’Ivrea, tuttavia, ha un problema ben più grave di una lotta salvezza falsata. La formazione piemontese, infatti, non potrà affrontare il Torino Women. La società granata ha risposto alla richiesta di rinvio con la stessa risposta di quella sarda, ovvero un no. Stavolta giocatrici e staff dell’Ivrea non devono presentare autodichiarazioni in aeroporto dove affermano di non essere entrati in contatto con positivi negli ultimi giorni. Dunque, stavolta, per giocare sembra che non si debba violare alcuna legge dello Stato dichiarando il falso. E invece non è così. A riprova della bontà della scelta di non volare in Sardegna, rischiando di contagiare la seppur piccola popolazione di due piccole isole, oltre a una buona fetta del nord-est della regione e gli altri passeggeri degli aerei oltre ai membri dell’equipaggio, c’è il fatto che ora le calciatrici positive sono tre, come i membri dello staff. Dunque il gruppo squadra dell’Ivrea è passato da due positivi a sei. Altre nove calciatrici hanno ricevuto ordinanza di isolamento fiduciario dalle autorità sanitarie. Inoltre, ulteriori sette giocatrici sono state contattate telefonicamente dall’Asl, che ha vietato loro di uscire di casa fino al termine dell’isolamento avvisandole che a breve riceveranno l’ordinanza via e-mail. Tre calciatrici positive, nove con l’ordinanza scritta già ricevuta e sette contattate telefonicamente dall’Asl: il totale dice diciannove calciatrici che non possono prendere parte alla partita perché impossibilitate a uscire di casa. L’Ivrea non dispone di una formazione Juniores, tantomeno di un team Allieve. Le squadre giovanili sono formate da ragazze troppo giovani per prendere parte a un campionato di serie C per regolamento. Senza violare la legge, dunque, la squadra non può presentare neanche il numero legale minimo di sette giocatrici.

La federazione ha nuovamente impedito il rinvio della gara. Ora, da regolamento, la seconda rinuncia comporterebbe l’estromissione dal campionato. Essendo la competizione ancora nel girone di andata, tutti i risultati della squadra verrebbero cancellati con conseguente adeguamento della classifica. Alle formazioni che hanno vinto contro l’Ivrea (Pro Sesto, Pinerolo, Speranza Agrate, Genoa e Caprera) verrebbero sottratti tre punti, al Real Meda che ha pareggiato contro le piemontesi perderebbe un punto mentre Campomorone Lady, Spezia e Alessandria, che contro l’Ivrea hanno perso, di fatto avrebbero il vantaggio che quella sconfitta sarebbe come se non fosse avvenuta. Tuttavia, ai comma 5 e 5 bis dell’articolo 53 delle Noif viene spiegato che: “(5) Fatto salvo quanto previsto al successivo comma 5 bis, la società che rinuncia per la quarta volta a disputare gare è esclusa dal campionato o dalla manifestazione ufficiale. (5 bis) Le società dilettantistiche che, a causa del mancato adempimento degli oneri di iscrizione al campionato, non disputino due gare, ai sensi del regolamento della Lnd, sono escluse dal campionato stesso”. Le Noif, dunque, parlano di esclusione dal campionato alla seconda rinuncia per le società partecipanti ai campionati organizzati dalla Lnd solo “a causa del mancato adempimento degli oneri di iscrizione al campionato”, che non è il caso dell’Ivrea. Può il regolamento di una competizione essere in netto contrasto con quanto scritto nelle Noif, acronimo di “Norme organizzative interne federali”?

La società del presidente Roberto Tridello, che ha già presentato reclamo per la sconfitta contro il Caprera, è pronta a far valere le proprie ragioni. Certo è che questa è una pagina triste per l’intero movimento del calcio femminile italiano.

Di seguito, vediamo come la classifica può essere falsata in base alla decisione sull’Ivrea.

Classifica 1 (sconfitte a tavolino per l’Ivrea contro Caprera e Torino Women, con conseguenti due punti di penalizzazione, ma senza estromissione dal campionato): Pro Sesto 25, Torino Women 22°, Genoa 17, Pinerolo 16, Real Meda 15, Azalee 14, Campomorone Lady 13, Speranza Agrate 11, Ivrea 8°^^, Caprera 6*, Spezia 3, Alessandria 2*.
*una partita in meno
°una partita in più
°^^una partita in più e due punti di penalizzazione

Classifica 2 (l’Ivrea vince i ricorsi e recupera sul campo le partite contro Caprera e Torino Women): Pro Sesto 25, Torino Women 19, Genoa 17, Pinerolo 16, Real Meda 15, Azalee 14, Campomorone Lady 13, Speranza Agrate 11, Ivrea 10**, Caprera 3**, Spezia 3, Alessandria 2*.
*una partita in meno
**due partite in meno

Classifica 3 (Ivrea estromesso dal campionato): Pro Sesto 22, Torino Women 19, Real Meda 15, Azalee 14°, Genoa 14, Pinerolo 13, Campomorone Lady 13, Speranza Agrate 8, Caprera 3*, Spezia 3, Alessandria 2*.
*una partita in meno
°una partita in più

Federico Scarso

Post Correlati

Leave a Comment