Spagna | Primera Iberdrola, Barça “dice 33” al Camp Nou

Primera Iberdrola

Il Barcellona battezza il suo ritorno al Camp Nou battendo l’Espanyol per 5 a 0 nel derby catalano valido per la 14esima giornata della Primera Iberdrola.

Un successo che consolida il primato delle blaugrana, che comandano la classifica con 33 punti frutto di 11 vittorie in altrettante partite.

Le campionesse di Spagna in carica ringraziano la riapertura dello stadio del maschile 50 anni dopo il debutto con l’ennesima prova di forza.

L’Espanyol resiste soltanto un tempo, riuscendo a tamponare le offensive avversarie fino al vantaggio blaugrana giunto poco prima del fischio di metà gara.

Il Barça centra il palo dopo 12 minuti di gioco con Crnogorcevic e sfiora il vantaggio con Torrejon, che trova la respinta in corner di Nicart sulla linea di porta.

La risposta dell’Espanyol arriva con il tiro di Fernandez respinto da Paños, la controrisposta blaugrana si traduce nel tiro di Putellas respinto da Quesada e nel palo esterno colpito da Caldentey (43′).

Il gol è solo una questione di minuti e arriva con il colpo di testa di Alexia Putellas a pochi secondi dall’intervallo, che manda il Barça al riposo in vantaggio.

La ripresa comincia nella maniera migliore per le padrone di casa che trovano la via del gol con la staffilata di Torrejon al minuto 49.

Strada in discesa per le campionesse della Primera Iberdrola 2019/20 che trovano la terza rete con il tiro al volo di Serrano (54′).

La traversa spegne l’esultanza di Hermoso sul nascere, un altro colpo di testa ma questa volta di Martens permette al Barça di calare il poker (72′).

Tutto troppo facile per la formazione di Lluis Cortes che con Mapi Leon va a segno per il definitivo 5 a 0.

Bene Real e Tenerife, delusione Atleti

Il Real Madrid mantiene il secondo posto grazie al successo casalingo per 2 a 0 ottenuto nel derby capitolino contro il Madrid Cff.

Al 42′ Jakobsson trova il gol con una volée di destro che termina sul palo opposto rispetto a quello difeso dal portiere Ulloa.

Nella ripresa Cardona ha tutto il tempo per aggiustare la mira e siglare al 84′ il gol che vale il definitivo 2 a 0.

Torna a vincere il Granadilla Tenerife che liquida la pratica Deportivo Abanca nell’anticipo del martedì.

La doppietta di Martin Prieto (22′ e 29′) e il gol di Hernandez permettono alla formazione delle Canarie di andare al riposo sul 3-0.

Il gol di Perez al 52′ chiude definitivamente i conti, il rigore trasformato da Merino al 62′ è un’amara consolazione per le galiziane.

L’Atletico Madrid spreca l’ennesima occasione di questa stagione nel 1-1 ottenuto sul campo del Rayo Vallecano.

Botta e risposta iniziale con l’intervento di Larqué su conclusione di Castellanos e il palo di Bulatovic colpito al 14′.

Al 20′ la formazione rojablanca conquista il vantaggio con Leicy Santos, che calcia al volo su cross di Guagni proveniente dalla destra.

La mancanza di aggressività in fase di finalizzazione costa caro all’Atletico Madrid come già accaduto in qualche precedente partita.

A 7 secondi dalla fine dei cinque minuti di recupero assegnati, Flores di testa insacca alle spalle di Peyraud-Magnin e regala il pareggio al Rayo.

Le altre partite e la classifica della Primera Iberdrola

Il Levante vince nel recupero uno spettacolare derby in casa del Valencia, con la formazione di casa che deve recriminare per non aver portato a casa il risultato.

Valencia in vantaggio per due volte con la doppietta di Jansen (18′ e 46′) e due volte raggiunta da Esther Gonzalez (21′ e 73′).

Nel corso del terzo e ultimo minuto di recupero la formazione di casa paga a caro prezzo un fallo di mano netto.

Navarro ha una grossa responsabilità dal dischetto e spiazza Salòn siglando il gol che vale l’aggancio all’Atletico Madrid in classifica.

La quinta stracittadina della Primera Iberdrola ha visto il Siviglia battere il Real Betis per 2 a 0, con le reti segnate da De La Vega ed Echeverri.

Il Real Betis non vince da novembre così come l’Athletic Club, che perde il derby dei Paesi Baschi contro la Real Sociedad. Decide il gol di Latorre al 57′.

L’Eibar torna al successo grazie al 2-0 rifilato al Logroño che termina con due vittorie la sua striscia positiva.

Il Barcellona*** comanda il torneo con 33 punti (11 vittorie su 11), davanti a Real Madrid a 31, Tenerife a 30, Levante* e Atletico Madrid a 28.

Seguono Real Sociedad a 26, Siviglia a 22, Madrid CFF** a 19, Valencia ed Eibar* a 17, Athletic Club e Rayo** a 14, Espanyol a 13.

In fondo alla classifica troviamo Logroño*, Huelva* e Santa Teresa** a 10 punti, chiudono Real Betis e Deportivo Abanca* a 7.

In * il numero di partite da recuperare.

Post Correlati

Leave a Comment