#SerieA | Boquete a Marca: “Voglia di cultura calcistica europea”

Veronica Boquete rappresenta senza ombra di dubbio uno dei migliori colpi di calciomercato del Milan e della nostra serie A, portando al servizio di Maurizio Ganz classe, esperienza e un curriculum di tutto rispetto.

La giocatrice classe 1987 ex Utah Royals, con cui ha giocato l’ultima Nwsl Challenge Cup 2020, ha spiegato alla testata sportiva Marca perché ha scelto (di nuovo) l’Europa e il nostro campionato.

Volevo sentire di nuovo la cultura calcistica dell’Europa. L’Italia è come la Spagna, l’Argentina, l’Inghilterra, dove il calcio è quasi una religione, lo sanno e lo pensano tutti. Volevo trovarmi in un posto dove si respira il calcio” esordisce la centrocampista spagnola.
“L’Italia mi ha dato l’opportunità di non dover aspettare l’apertura del mercato di gennaio. Anche il progetto Milan, dove potevo sentirmi importante e aiutare la società a crescere. Ho deciso di firmare fino al 30 giugno e da quel momento vedremo cosa succede”.

Dopo aver vinto in Francia con il Psg, in Germania col Bayern Monaco e in Svezia col Tyresö, Vero non nasconde le sue ambizioni in Italia.

“Siamo nella situazione che volevamo: seconde tre punti dietro la Juventus, disposte a lottare per lo scudetto fino alla fine e con le altre rivali con una certa distanza, che ci permetterebbe di occupare un posto in Champions League a fine stagione”.

Post Correlati

Leave a Comment