Uwcl | Quinn e Sabatino non bastano: la Fiorentina non va oltre 2-2 con lo Slavia Praga

La Fiorentina dovrà giocarsi la qualificazione agli ottavi di finale di Champions League in Repubblica Ceca. Il 2-2 casalingo con lo Slavia Praga non può lasciare soddisfatta la squadra viola, brava comunque a recuperare il momentaneo svantaggio. Per le ragazze di Cincotta la gara sembra mettersi in difesa quando al 4′ Bonetti tocca il pallone da calcio d’angolo per Breitner il cui cross viene insaccato in rete dal colpo di testa imperioso di Quinn. Nel resto del primo tempo ci sono poche emozioni, con Öhrström mai seriamente impegnata. La formazione di casa si rende pericolosa con un’azione personale di Clelland, la cui conclusione sul secondo palo termina di poco fuori. Prima dell’intervallo arriva però la doccia fredda: su una palla inattiva Persson sbuca sul secondo palo e mette la zampata vincente per l’1-1. Nella ripresa lo Slavia Praga mette la freccia al 59′ quando Divišová porta avanti le ceche con un colpo di testa sfruttando al meglio il cross da sinistra di Šlajsová. La Fiorentina prova a reagire con un lancio di Breitner per Sabatino: l’attaccante stoppa il pallone e calcia ma Votíková respinge di piede. Sulla respinta Thøgersen calcia a lato. Il pareggio arriva al 79′ quando Bonetti con un’azione personale sulla destra lascia sul posto Bartovičová e serve a Sabatino il pallone con l’attaccante che lascia partire un tiro potente e preciso che non lascia scampo al portiere avversario.

Federico Scarso

Foto: Fiorentina.

Post Correlati

Leave a Comment