Serie A | Trionfo Milan, Fiorentina sconfitta 1-0

Il Milan conquista il lunch match della nona giornata di campionato e conquista tre punti molto importanti sul campo della Fiorentina: a decidere la delicata sfida, soprattutto in chiave Champions League, è Giorgia Spinelli dopo otto minuti di gioco, abile a sfruttare al meglio un ottimo calcio piazzato di Linda Tucceri Cimini, che permette anche di non perdere ulteriore contatto con la Juventus, oggi di scena allo stadio Caduti di Brema contro il Napoli Femminile.

Antonio Cincotta lascia inizialmente in panchina Louise Quinn, e schiera il tridente composto da Tatiana Bonetti, Daniela Sabatino e Martina Piemonte, mentre Maurizio Ganz riconferma Spinelli e Veronica Boquete nell’undici iniziale,  mentre c’è il rientro da titolare per Valentina Bergamaschi.

Nelle fasi iniziali è il Milan la formazione che si affaccia di più nell’area di rigore avversaria, e sblocca la partita già all’ottavo minuto: un calcio di punizione di Linda Tucceri Cimini è calibrato alla perfezione per l’inserimento di Giorgia Spinelli, che di destro sorprende la difesa viola e Stephanie Öhrström, spedendo il pallone all’angolo sinistro e porta così in vantaggio le rossonere. La formazione ospite continua a impensierire la retroguardia della Fiorentina, e al minuto 13 potrebbe raddoppiare: Giacinti appoggia per Grimshaw, il cross della centrocampista scozzese è per Natasha Dowie, ma quest’ultima viene anticipata provvidenzialmente da Frederikke Thøgersen. Le ragazze di Cincotta provano a scuotersi, e un minuto dopo creano i primi grattacapi alla difesa del Milan: Sabatino porta avanti il pallone e lo passa a Bonetti, il numero dieci viola non calcia in porta e scarica verso Piemonte, il suo cross in area viene intercettato da Laura Fusetti, la sfera però finisce sui piedi di Claudia Neto che perde l’attimo propizio per tirare, facendo così sfumare una buona chance per il pari. Ancora la Fiorentina con una azione insistita di Stephanie Breitner, una ribattuta favorisce Marta Mascarello che pesca in area Sabatino in buona posizione, il tiro del centravanti viola però termina a lato. Ci riprovano ancora le padrone di casa, con un assist di Mascarello per Martina Zanoli, che finta in un primo momento il cross disorientando Bergamaschi, ma il suo pallone rasoterra in area non trova nessuna delle sue compagne, favorendo così l’uscita di Maria Korenčiová. Fiorentina ancora vicina al pari al 25′: Mascarello mette in movimento Thøgersen sulla fascia, il lancio della centrocampista danese è per Sabatino che viene bloccata da Fusetti, la palla arriva sul piede di Bonetti che calcia a botta sicura ma la deviazione di Grimshaw è determinante per deviare il pallone in calcio d’angolo. Il Milan reagisce e ritorna in avanti: Dowie fa da sponda per Giacinti, il capitano rossonero appoggia il pallone all’indietro per Jane che calcia al limite dell’area di rigore, la difesa della squadra di casa però respinge il pallone e allontana il pericolo. Al 35′ un calcio piazzato di Tucceri Cimini trova nuovamente Spinelli pronta a colpire, questa volta di testa, ma il pallone è ben bloccato da Öhrström. La Fiorentina cerca nuovamente il pari: Thøgersen prende palla e lascia partire un buon lancio per Sabatino, quest’ultima colpisce al volo il pallone che termina alto, ma sia lei che Piemonte erano in fuorigioco. Non succede altro di rilevante, e la prima frazione termina così.

Nel secondo tempo Cincotta opta subito per un doppio cambio: fuori Piemonte e Zanoli, dentro Clelland e Vigilucci. La Fiorentina ricomincia la rincorsa al pareggio con un calcio di punizione calciato da Breitner, Laura Agard, ex della partita, allontana di testa, la sfera finisce a Neto che in area calcia subito in porta ma la difesa rossonera respinge e allontana la minaccia. Al 53′ viene ammonita Breitner per un brutto fallo su Giacinti, e successivamente il piazzato di Tucceri Cimini è insidioso, ma trova la respinta di Öhrström. Sempre Tucceri Cimini, su corner, calcia direttamente in porta, anche in questa circostanza Öhrström è brava a coprire la porta e allontanare il pallone,  ci sono enormi proteste da parte del Milan ma la palla sembra non aver oltrepassato la linea di porta. Insiste ancora il Milan: Grimshaw passa palla a Dowie che non ci arriva, interviene così Bergamaschi che serve un ottimo assist per Giacinti che si trova sola in area, il suo tiro viene bloccato egregiamente dall’estremo difensore della Fiorentina, ma viene fischiato un fuorigioco in realtà errato, poichè il numero nove rossonero si trovava in posizione regolare. Al minuto 66 la Fiorentina fallisce un’altra chance per il pareggio: Mascarello serve un gran pallone in profondità per Sabatino, Korenčiová esce dalla propria porta e si avventa per respingere il tiro dell’attuale capocannoniere del campionato. Su capovolgimento di fronte, Bergamaschi parte in velocità e supera Tortelli, l’esterno rossonero perde l’attimo per mettere il pallone in mezzo, Tortelli nel frattempo recupera e devia la sfera sui piedi di Bergamaschi, che tocca così per ultima. Il Milan protesta e vorrebbe il calcio di rigore, ma l’arbitro Feliciani lascia proseguire. Di nuovo le rossonere con Giacinti, che potrebbe impostare un contropiede ma decide di calciare dalla grande distanza e il suo tiro termina abbondantemente alto sopra la traversa. Il Milan effettua la sua prima sostituzione: entra Claudia Mauri, esce Veronica Boquete, che prima della sua uscita era stata ammonita, mentre la Fiorentina un minuto dopo vede l’ingresso di Tessel Middag al posto di Claudia Neto. Al minuto 81 il Milan spreca un’altra occasione per chiudere il match: Mauri recupera un pallone e lo serve a Giacinti, Dowie è libera ma il capitano della squadra ospite decide di calciare in porta, ma il suo tiro è centrale e debole, Öhrström non ha difficoltà a bloccarlo. Due minuti dopo Sabatino rincorre il pallone spiovente da un lancio lungo, Spinelli fa buona guardia ma il nove viola è in posizione di fuorigioco. A quattro minuti dal termine, Ganz fa entrare Deborah Salvatori Rinaldi al posto di Dowie, mentre Grimshaw prende palla su una azione offensiva e calcia dalla distanza, il suo tiro è lodevole ed esce fuori non di molto. Il forcing finale della Fiorentina non porta i risultati sperati, ed è il Milan a trionfare, conquistando una vittoria molto importante e che le permette di agganciare momentaneamente la Juventus in testa alla classifica, mentre le ragazze di Cincotta cercheranno il riscatto giovedì 10 dicembre all’Artemio Franchi in Champions League contro lo Slavia Praga.

Fiorentina – Milan 0-1 (8′ Spinelli)

Fiorentina (4-3-3): Öhrström (cap.); Arnth, Tortelli, Zanoli (46′ Vigilucci), Thøgersen; Breitner, Mascarello, Neto (73′ Middag); Bonetti, Sabatino, Piemonte (46′ Clelland).
A disposizione: Forcinella, Quinn, Cordia, Ripamonti, Adami, Monnecchi, Baldi.
Allenatore: Antonio Cincotta.

Milan (3-5-2): Korenčiová; Agard, Fusetti, Spinelli; Bergamaschi, Boquete (72′ Mauri), Jane, Grimshaw, Tucceri Cimini; Giacinti (cap). , Dowie (86′ Salvatori Rinaldi).
A disposizione: Piazza, Rizza, Vitale, Longo, Čonč, Rask, Šimić.
Allenatore: Maurizio Ganz.

Arbitro: Ermanno Feliciani di Teramo.
Assistenti: Giorgio Rinaldi e Claudio Barone di Roma 1.

Ammonizioni: 53′ Breitner (F), 61′ Boquete (M)
Espulsioni: -.
Note:

Risultati nona giornata:
Fiorentina – Milan 0-1 (8′ Spinelli)
Napoli Femminile – Juventus [sabato 5 dicembre, ore 14.30, diretta TimVision]
Hellas Verona – Empoli [domenica 6 dicembre, ore 12.30, diretta Sky Sport & TimVision]
Pink Bari – Sassuolo [domenica 6 dicembre, ore 12.30, diretta TimVision]
Inter – San Marino Academy [domenica 6 dicembre, ore 14.30, diretta TimVision]
Roma – Florentia San Gimignano [domenica 6 dicembre, ore 14.30, diretta TimVision]

Classifica:
Juventus 24*, Milan 24, Sassuolo 19*, Empoli 13*, Fiorentina 13, As Roma 12*, Inter 11*, Florentia San Gimignano 9*, Hellas Verona 7*, San Marino 5*, Pink Bari 3*, Napoli Femminile 1*.
* una partita in meno

Lino Basso

Foto: Ac Milan.

Post Correlati

Leave a Comment