Serie A | La preview della nona giornata

Riprende il campionato di serie A dopo la lunga pausa dovuta a Coppa Italia e qualificazioni agli Europei. La classifica vede sempre la Juventus a punteggio pieno con un bottino di 24 punti, seguono il Milan a 21 e il Sassuolo a 19. Guardando in fondo alla classifica troviamo il Napoli Femminile a 1 punto. Risalendo Pink Bari a 3 e San Marino Academy a 5. Il big match è Fiorentina – Milan, che apre il turno nel lunch match del sabato.

Fiorentina – Milan (sabato 5 dicembre, ore 12.30)
La Fiorentina quarta in classifica cercherà di risalire la china. Il momento di smarrimento dello scorso ottobre sembra essere passato dopo il pareggio a Roma e la vittoria in casa della Pink Bari. La zona Champions è ancora molto lontana e questo scontro diretto sarà molto importante ai fini della qualificazione, l’avversario si presenta ostico. Se vedremo la Viola di inizio campionato la vittoria sarà possibile. Il Milan finora non ha mai vinto a Firenze, questa potrebbe essere la volta buona per interrompere questo ciclo visto l’ottimo rendimento di questa stagione.

Napoli Femminile – Juventus (sabato 5 dicembre, ore 14.30)
Una gara finora inedita quella tra azzurre e bianconere. Il Napoli Femminile ha finalmente dimostrato qualche progresso, sia in qualità di gioco che nei risultati, ottenendo il primo punto ufficiale a San Marino. Sulla carta, contro la capolista, una vittoria sembra alquanto difficile, ma in casa Napoli sembra tornato l’entusiasmo, come il desiderio di restare in serie A, confermato dai nuovi arrivi Abati (centrocampista) e della promettente Boaglio (portiere). Dalla sponda bianconera sembra un impegno non difficile, potrebbe arrivare la nona vittoria consecutiva per la squadra di Guarino che ha subito finora solo quattro reti, lo stesso numero di goal realizzati dalle partenopee. Le bianconere saranno orfane di Sofie Junge Pedersen in quanto positiva al coronavirus, mentre Cecilia Salvai è risultata finalmente negativa.

Hellas Verona – Empoli (domenica 6 dicembre, ore 12.30)
La sterilità dell’attacco scaligero, che finora ha realizzato in totale solo quattro reti e tutte dal dischetto, è la più grande lacuna dell’intera squadra, che si trova nonostante tutto ancora in zona salvezza a quattro punti dalla zona retrocessione, segno che nel complesso qualcosa sembri funzionare. Si prevede una partita difficile nonostante l’Empoli sia apparso leggermente in calo di rendimento in confronto alle prime giornate, al di là del poker realizzato contro il Chievo Verona nell’ultima gara di Coppa Italia. Le toscane, quarte in classifica, sulla carta appaiono dunque favorite e tenteranno di riavvicinarsi alle prime posizioni, auspicando un flop delle dirette concorrenti. Nel frattempo è stata ufficializzata la cessione di Marta Varriale alla Riozzese Como.

Pink Bari – Sassuolo (domenica 6 dicembre, 12.30)
Le baresi sono reduci da sette sconfitte consecutive, che le proiettano al penultimo posto, con sole due reti realizzate finora. Un plauso va comunque alla società che ha dimostrato di puntare molto sulle giovani ma forse sta pagando troppo lo scotto dell’inesperienza. Sarà un campionato all’insegna della lotta per la salvezza. In settimana è stato ufficializzato l’ingaggio di Chelsea Weston, difensore proveniente dal Coventry United. Il Sassuolo dopo il ko contro la Juventus ha ripreso a vincere e godendo dei favori del pronostico proverà a riagganciare il Milan. Rientrerà in panchina Piovani, dopo la squalifica rimediata a Torino. Da lì potrà godersi le prodezze del suo gioiello Bugeja, autrice di quattro reti con la maglia maltese nelle ultime due partite.

Inter – San Marino Academy (domenica 6 dicembre, ore 14.30)
Campionato agrodolce per le meneghine che finora hanno brillato solo contro avversari di seconda fascia: troppi problemi in difesa, l’obiettivo principale della permanenza in A al momento sembra raggiungibile nonostante tutto e domenica potrebbero arrivare altri tre punti. Le sammarinesi, dopo dieci giorni di allenamenti in “smart working” a causa di alcune positività al coronavirus nel gruppo squadra, hanno ripreso questa settimana ad allenarsi sul campo e nonostante i problemi di inizio campionato sembra stiano recuperando fiducia giornata dopo giornata. Tutto ciò sarà utile per raggiungere la bramata salvezza.

As Roma – Florentia San Gimignano (domenica 6 dicembre ore 14,30)
Le Lupe finora hanno avuto un rendimento ad alti e bassi, trovandosi loro malgrado a metà classifica, posizione non auspicata alla vigilia del campionato, riuscendo a esprimere un buon calcio e a tratti spettacolare caratterizzato da molta coralità nelle azioni, ma con troppe defezioni in fase conclusiva. È proprio questo il punto debole della squadra su cui immaginiamo stia lavorando molto Betty Bavagnoli. Le valdelsane finora si sono sempre contraddistinte in fatto di mordente e orgoglio contro qualsiasi avversario compresa la Juventus, contro la quale nella scorsa giornata avevano chiuso il primo tempo in vantaggio per poi essere superate nel secondo tempo. Analizzando il rendimento globale, la lontananza dal Santa Lucia sembra influire molto negativamente sulle prestazioni delle neroverdi, pertanto sulla carta vediamo le giallorosse leggermente favorite.

Fabrizio Massi

Foto: As Roma.

Post Correlati

Leave a Comment