Serie A | La preview dell’ottava giornata

Alla vigilia dell’ottava giornata di serie A troviamo la Juventus che conferma la sua supremazia con continuità: vinto anche lo scontro diretto con il Sassuolo, la classifica vede le bianconere saldamente al primo posto a punteggio pieno (21 punti). Il Milan (18 punti), uscito anch’esso vittorioso sul Napoli Femminile, torna a ricoprire il ruolo di diretto antagonista delle bianconere mentre le neroverdi scendono in terza posizione (16 punti) a seguire Empoli e As Roma (12 punti). Partendo dal basso si conferma ancora ultimo il Napoli Femminile a zero punti, risalendo troviamo Pink Bari a 3 punti e San Marino a 4. In questa giornata assisteremo a diverse partite interessanti: la Juventus farà visita alla Florentia San Gimignano, mentre Milan e Sassuolo riceveranno rispettivamente As Roma e Hellas Verona, in ottica salvezza sarà molto importante l’esito del match San Marino – Napoli Femminile.

Empoli – Inter (sabato 14 novembre, ore 12.30)
Le toscane sembrano aver perso quella verve che le caratterizzava ad inizio campionato. Dopo la sconfitta nella gara contro il Milan qualcosa sembra essere cambiato, sarà molto importante vincere questo match per ritrovare morale e restare nelle posizioni che contano esprimendo quel gioco che tanto divertiva. In ragione di ciò la direzione sportiva ha piazzato un gran colpo di mercato: è giunta a titolo definitivo la talentuosa attaccante Angela Caloia, nella stagione estiva allo Stjarnan nel massimo campionato islandese e recentemente convocata in Nazionale maggiore dal ct Bertolini. L’Inter, che al di là della netta vittoria di sabato scorso sulla Pink Bari non ha ancora dimostrato continuità sia nella forma che nei risultati, cercherà di approfittare del momento così così della ragazze di Spugna per provare a dire qualcosa di più in questo campionato. Partita aperta a qualsiasi risultato.

Pink Bari – Fiorentina (sabato 14 novembre, ore 14.30)
Le pugliesi, dopo la partita d’esordio vittoriosa sul Napoli Femminile per 1-0, hanno inanellato sette sconfitte consecutive. Troppe defezioni in campo, pressoché sterile l’attacco con sole due reti messe a segno fino a oggi, il peggiore del campionato. Contrariamente alle biancorosse, sembra che le toscane stiano uscendo dalla crisi che le ha caratterizzate nei precednti match: contro l’As Roma si è visto un miglioramento, nella fattispecie di Bonetti che spentesi le sirene spagnole ha ritrovato se stessa, segnando un gran gol su punizione e dando il giusto supporto alla squadra. Le gigliate hanno ritrovato un importante pareggio in trasferta dopo tre sconfitte consecutive e sulla carta partono quindi avvantaggiate. Questa sarà una buona occasione per provare a risalire la classifica.

Florentia San Gimignano – Juventus (sabato 14 novembre, ore 14.30)
La squadra di Carobbi sembra rendere molto di più negli incontri casalinghi, avendo vinto tutto quelli finora disputati al Santa Lucia, e anche contro la prima della classe cercherà la stessa continuità. Martinovic, Pugnali e compagne dovranno disputare una prova maiuscola se vorranno tenere testa alle bianconere e ogni gara sarà importante per il discorso salvezza al di là dell’avversario. La Juventus ormai parte sempre favorita in qualsiasi gara, a oggi risulta essere il miglior attacco con 21 reti realizzate, una media di tre a partita, e miglior difesa con solo tre gol subiti. Grazie a questo ruolino di marcia la strada per lo scudetto appare sempre più in discesa e al Santa Lucia potrebbe arrivare l’ottava vittoria consecutiva.

San Marino – Napoli Femminile (domenica 15 novembre, ore 12.30)
Partita molto importante per la permanenza in serie A. La formazione del Titano è reduce dal pareggio interno contro l’Hellas Verona e avrà dalla sua il fattore campo, Il Napoli Femminile ha ancora tre calciatrici indisponibili per via del coronavirus ma fortunatamente la situazione si sta pian piano risolvendo, tornerà Di Criscio. Nonostante tutti i problemi sia dentro che fuori dal campo, nell’ultima gara le partenopee hanno dato una vera e propria prova d’orgoglio, riuscendo quasi a pareggiare in extremis contro il Milan. Con annessi e connessi il San Marino sulla carta parte leggermente favorita, ma sarà un match difficile per entrambe le squadre.

Milan – As Roma (domenica 15 novembre, ore 14.30)
La squadra di Ganz, superato il Sassuolo in classifica, crede ancora nella lotta allo scudetto, lo conferma anche il nuovo colpo di mercato Boquete. Domenica vincere sarà l’imperativo, auspicando anche un passo falso delle bianconere al Santa Lucia. Finora le rossonere hanno vinto tutte le partite eccezion fatta per quella contro la capolista, ci sono quindi i presupposti per portare a casa i tre punti, ma contro le giallorosse bisogna sempre prestare attenzione. Le ragazze di Betty Bavagnoli finora hanno avuto un rendimento altalenante e al di sotto delle aspettative: sabato scorso hanno disputato una buona gara contro la Fiorentina, facendo molto possesso palla, ma non sono andate oltre il pareggio. Una vittoria contro un avversario blasonato sarebbe molto importante per uscire dall’incertezza e provare a riavvicinarsi alle primissime posizioni.

Sassuolo – Hellas Verona (domenica 15 novembre, ore 14.30)
Il brutto ko di Vinovo ha scalzato le neroverdi dal secondo posto. Piovani non sarà in panchina a causa della squalifica circa i presunti insulti proferiti verso Rita Guarino, il tecnico stesso ha tuttavia smentito quanto notificato dalla procura federale. Al di là di tutto quella emiliana rimane ancora una squadra dalle grandi ambizioni e l’avversario di domenica risulta alla portata, sarà una buona occasione per rimanere sul pezzo. L’Hellas Verona pareggiando il match contro San Marino, complici anche le assenze dovute al coronavirus, ha perso l’occasione per sganciarsi da posizioni scomode trovandosi ora a soli tre punti dalla zona retrocessione. Da rivedere totalmente la fase offensiva, i soli tre gol segnati finora dal dischetto sono decisamente troppo pochi. Da vedere se sarà utilizzato il nuovo innesto d’attacco, la giovane maltese Kailey Willis. Partita difficile guardando dalla sponda scaligera.

Fabrizio Massi

Foto: Fsgc.

Post Correlati

Leave a Comment