Spagna | Primera Iberdrola, supersfida al Barça. Tenerife al comando

Primera Iberdrola

La Primera Iberdrola cambia padrona dopo appena tre giorni, complice il ko dell’Atletico Madrid a Barcellona e la vittoria del Granadilla Tenerife che prende il comando della classifica.

Grande prova di forza per il Barcellona che al Johan Cruijff Estadi impartisce una lezione di calcio alle vice campionesse di Spagna.

L’Atletico Madrid ha subito dalla sua l’opportunità per passare in vantaggio ad inizio partita. Torrejon commette fallo di braccio in area e regala un penalty, che Toni Duggan si fa respingere da Lluch.

La reazione del Barça arriva con un colpo di testa di Mapi Leon a lato e con un tocco sotto di Putellas che Peyraud-Magnin cattura in uscita.

Il gol catalano è solo una questione di minuti e al 30′ Guijarro dribbla l’estremo difensore avversario e deposita in rete per il meritato 1 a 0.

Come se non bastasse, l’Atleti subisce un rigore per fallo di mano di Tounkara: l’ex Hermoso trasforma per il 2 a 0 al 34′.

Sul finale di tempo Peyraud-Magnin para due conclusioni di Graham Hansen e una di Mariona Caldentey.

Nella ripresa Ludmila prova a riaprire il match ma la sua conclusione è troppo debole, Bonmati risponde e impegna il portiere avversario.

Dopo le conclusioni out di Putellas e Martens, Peyraud-Magnin interviene in maniera decisiva respingendo di piede la conclusione di Oshoala.

È il preludio al gol del Barça che arriva con Lieke Martens al 84′. Nell’azione, brava la giocatrice olandese a farsi trovare libera e a superare il portiere delle Cochoneros.

Il successo blaugrana permette al Tenerife di superare la formazione rojablanca e di comandare la Primera Iberdrola, seppur con due partite in più.

Contro il Real Madrid le isolane vanno sotto nella ripresa con il rigore di Asllani, giunta alla settima marcatura in campionato. Il vantaggio dura poco e Gavira prima e Pleurel poi ribaltano il risultato.

Real Betis, vittoria in rimonta: decide Sosa

Il Real Betis vince in rimonta il match interno contro il Valencia, ottenendo così il secondo successo in campionato.

La formazione ospite passa in vantaggio al 7′ con un’incredibile azione personale di Bonsegundo che manda al bar la difesa e scavalca Gerard in pallonetto.

Le andaluse giocano un primo tempo insufficiente e solo il palo salva Gerard dalla seconda capitolazione sulla conclusione di Jansen.

L’ingresso negli spogliatoi e le strigliate di coach Cherubino cambiano completamente l’interpretazione del match da parte del Real Betis.

Guidato dal talento Rosa Marquez, le padrone di casa cambiano registro e provano a centrare il pari con Angela Sosa (tiro debole) e l’ex Mari Paz (tiro fuori).

Fa meglio la difenditrice Dorine che sugli sviluppi di un’azione da corner segna in mischia la rete che rimette il Real Betis in carreggiata.

Dopo un errore difensivo delle andaluse non sfruttato da Hernandez, Marquez prova in due occasioni che risultano deboli per impensierire Salon.

A risolvere la contesa ci pensa Angela Sosa, che al 80′ piazza un tiro a giro che Pujadas non contrasta e sul quale Salon non riesce ad arrivare.

Le altre partite della Primera Iberdrola e la classifica della 7a giornata

Prima sconfitta per l’Athletic Club di Bilbao nella sfida interna contro il Levante, dove vanno a segno Andonova e Uriante.

L’ex attaccante della Juventus Sara Franssi piega con una doppietta un Logroño in crisi nera e consegna i tre punti alla sua Real Sociedad.

Un rigore di Estafi regala un successo importantissimo per la matricola Santa Teresa nella sfida interna contro l’Espanyol.

Le positività al covid-19 hanno costretto ai rinvii di Eibar-Siviglia, Huelva-Madrid Cff e Rayo-Depor.

Il Granadilla Tenerife comanda la Primera Iberdrola con 16 punti, davanti al Barça** a quota 15, Atletico Madrid a 14, Real Sociedad* a 12 e Athletic Club* a 11.

Seguono Real Madrid* e Santa Teresa a 10 punti, Valencia e Madrid Cff* a 9, Siviglia** a 8, Levante***, Eibar* e Real Betis* a 7, Espanyol* a 6.

In zona retrocessione troviamo Logroño* a 2 punti, Sporting Huelva** a 1 punto, Rayo Vallecano***** e Deportivo Abanca* a quota zero.

In asterisco il numero di partite in meno.

Post Correlati

Leave a Comment