Serie A | La preview della sesta giornata

Alla vigilia della sesta giornata di serie A la Juventus si trova in testa alla classifica a punteggio pieno, inseguita da un ottimo Sassuolo a soli due punti di distanza. Segue il Milan a tre punti dalle bianconere, contro le quali ha rimediato l’unica sconfitta in campionato. La Fiorentina, in crisi dopo due sconfitte consecutive, scende al quarto posto assieme all’Empoli. Nella parte bassa della classifica troviamo il Napoli Femminile ancora a zero punti e in penultima posizione tre squadre a tre punti, vale a dire Hellas Verona, Pink Bari e San Marino.

Sassuolo – Florentia San Gimignano (sabato 17 ottobre, ore 12.30)
Il lunch match all’insegna del neroverde vedrà affrontarsi due squadre attualmente in ottima forma, in particolare il Sassuolo reduce da quattro vittorie consecutive. La squadra di Piovani cercherà di inanellare la quinta per confermarsi nei piani alti della classifica. Di fronte troverà una Florentia San Gimignano in ripresa, grazie alla vittoria sul Napoli Femminile nella scorsa giornata. Il pronostico vede le emiliane favorite, ma la squadra di Carobbi, in classifica leggermente al di sopra della zona retrocessione, scenderà in campo per portare a casa i tre punti.

San Marino – As Roma (sabato 17 ottobre, ore 15.00)
Un match che potrebbe riservare delle sorprese: le Titane ultimamente hanno dimostrato di non essere più la Cenerentola del campionato come nelle primissime giornate. Nell’ultima gara pur uscendo sconfitte per 0-1 hanno saputo tenere testa al Sassuolo per 80 minuti, crollando poi nel finale. Le giallorosse scenderanno in campo per vincere: le ragazze di Bavagnoli, che finora hanno avuto un rendimento altalenante, esprimendo un bel gioco ma con alcune difficoltà in fase di realizzazione, avranno sicuramente una buona occasione per tentare di raggiungere posizioni più appetibili in classifica.

Empoli – Napoli Femminile (sabato 17 ottobre, ore 15.00)
Le toscane nel ko contro il Milan non sono sembrate le stesse delle precedenti gare. Sicuramente il tecnico Spugna dovrà “rileggere” la partita contro le rossonere ed effettuare delle correzioni, nonostante si trovi di fronte un avversario molto più alla portata del “Diavolo”. Le toscane rimangono tuttavia favorite sulla carta e sarà un’occasione per risalire nelle posizioni che contano. Il Napoli Femminile, ancora a zero punti, se incontrerà lo stesso Empoli delle prime quattro giornate dovrà superare se stesso per portare a casa la vittoria. La squadra partenopea in ogni modo, d’ora in poi, dovrà cambiare registro se vorrà evitare la retrocessione.

Milan – Inter (domenica 18 ottobre, ore 12.30)
Il derby della Madonnina ha sempre il suo fascino. Sulla carta il Milan appare favorito in quanto a oggi è reduce da quattro vittorie e una sola sconfitta (0-1 su rigore) contro la capolista Juventus, attestandosi come miglior difesa del campionato. Ottima la prestazione di sabato scorso contro l’Empoli che conferma l’alta qualità dell’organico rossonero. L’Inter, fino a ora a corrente alternata, è reduce dal pareggio contro le giallorosse. Le ragazze di Sorbi ancora non hanno convinto, palesando diverse lacune in tutti i reparti. Le nerazzurre sono a metà classifica e vincere il derby significherebbe impegnarsi a occupare la parte sinistra della classifica.

Pink Bari – Juventus (domenica 18 ottobre, ore 14.30)
A Bitetto la Pink Bari ospiterà la capolista. Impegno difficilissimo per le pugliesi che finora hanno brillato solo nella vittoria di misura contro il Napoli Femminile nella prima giornata. In seguito soltanto sconfitte. Cristina Mitola dovrà tirare fuori il coniglio dal cilindro per allontanarsi dalle zone scomode della classifica. La Juventus, dopo essersi allontanata dalla Fiorentina nello scontro diretto, avrà l’occasione per allungare ancor più il passo dalle inseguitrici e assestarsi saldamente solitaria al primo posto nella volata scudetto.

Fiorentina – Hellas Verona (domenica 18 ottobre, ore 15.00)
Le toscane sembrano in piena crisi: dopo la pausa dovuta agli impegni delle nazionali non sembrano più esprimere quel gioco spumeggiante e divertente di inizio campionato. Le viola sono infatti reduci da due sconfitte consecutive, avendo subito un parziale di sette reti subite e zero segnate. Il tecnico Cincotta dovrà risolvere molte questioni se vorrà tornare ad occupare i piani alti della classifica. Si presume che anche il caso Bonetti abbia influito negativamente sulle ultime prestazioni della squadra viola. Di fronte troverà un Hellas Verona reduce dalla prima vittoria in campionato. Attualmente la squadra di Pachera sembra essere in forma, anche se in fase realizzativa non gode di un ottimo score. Sarà comunque una trasferta difficile per le gialloblu.

Fabrizio Massi

Foto: Florentia San Gimignano.

Post Correlati

Leave a Comment