Serie A | La Fiorentina ne fa cinque al Napoli, Sabatino capocannoniere

Allo stadio Caduti di Brema situato nel quartiere Barra, nuova casa del Napoli Femminile, la Fiorentina risponde a Juventus e Milan battendo le partenopee per 2-5 grazie a una tripletta di Daniela Sabatino che si porta in vetta alla classifica marcatrici con 5 centri. Nel tabellino per le viola, oggi in maglia rossa con croce bianca al centro che ricorda il vessillo della Repubblica di Firenze agli inizi del XII secolo, anche Mascarello e la napoletana Groff con un autogol. Per le azzurre a segno Errico e Chatzīnikolaou.

Dopo il calcio d’inizio avvio tambureggiante del Napoli che dopo pochi secondi cerca subito il vantaggio grazie a un affondo da sinistra della guatemalteca Martinez che manda di poco al lato la sua conclusione, ottima prestazione per l’attaccante centroamericana per tutto il resto della gara. Nella prima metà del primo tempo è la squadra di casa a fare la partita portandosi spesso nella metà campo delle toscane. Dopo una timida reazione delle viola con due tentativi di Mascarello e Bonetti dalla distanza arriva il meritato vantaggio delle campane: al 19′ Errico su punizione dalla sinistra effettua un tiro/cross che beffa Öhrström, con quest’ultima che sbaglia completamente l’uscita. Poco dopo prova a rialzare la testa la Fiorentina con una conclusione di Breitner, ma non trova la marcatura. Si va al cooling break con le toscane decisamente in difficoltà, ma la pausa si rivelerà rigenerante: Cincotta sembra aver raccolto le idee arretrando Neto di una ventina di metri, ne scaturirà una maggior qualità di gioco a centrocampo. D’ora in poi sarà un’altra partita, la Fiorentina si fa molto più offensiva e il gol arriva subito da palla inattiva: punizione di Bonetti a cercare Sabatino che con un colpo di testa a pallonetto beffa l’estremo difensore partenopeo completamente fuori posizione. Dopo un’occasione per parte con Bonetti e la vivissima Martinez il Napoli fa harakiri: in fase di ripartenza la palla è tra i piedi di Groff, Sabatino da bomber d’esperienza le si avventa contro, la napoletana effettua un retropassaggio che è quasi un tiro nello specchio della propria porta trovando impreparata Mainguy. È autogol e le toscane sono in vantaggio per 1-2. Finisce il primo tempo con un salvataggio sulla linea di Errico su un colpo di testa di Vigilucci.

Si riparte e subito la Fiorentina cala il tris battendo un punizione a sorpresa sulla tre quarti del Napoli che sembra addormentato, riceve Mascarello che ne approfitta con un bel diagonale a battere Mainguy. Poco dopo al 55′ è calcio di rigore per un fallo in area di Cafferata su Neto, Sabatino si incarica della battuta portando il risultato sull’1-4: bravo il portiere avversario ad intuire la traiettoria, ma non basta. Al 59′ ancora gol di Sabatino sotto porta per l’1-5 grazie all’assist di un’ottima Thøgersen che ha dominato la fascia destra correndo tantissimo e producendo molto sia in fase offensiva che difensiva. Dopo l’impasse il Napoli si riaffaccia dalle parti di Öhrström e al 66′ un tiro dalla distanza di Errico (migliore in campo delle azzurre) coglie impreparato il portiere viola ma finisce sulla traversa, nella carambola si tuffa di testa Chatzīnikolaou realizzando il 2-5. A questo punto Cincotta cerca di addormentare la gara effettuando diversi cambi, anche il tecnico Marino proverà a cambiare le carte in tavola ma l’unica emozione sarà un pallonetto di Nocchi a tempo scaduto di poco fuori.

Termina dunque 2-5 e seconda vittoria per le ragazze di Cincotta decisamente meritata, con tutte le calciatrici al di sopra della sufficienza, l’unico neo forse la responsabilità di Öhrström nel primo gol subito. Viola che si portano quindi a 6 punti coabitando in prima posizione in classifica assieme a Juventus e Milan. Seconda sconfitta per il Napoli che nel primo quarto di gara ha espresso un buon calcio, per poi crollare soprattutto dopo l’autogol di Groff, sicuramente qualcosa da rivedere nel reparto difensivo per Giuseppe Marino.

Clicca qui per il resoconto di Florentia San Gimignano – Hellas Verona e San Marino – Milan.
Clicca qui per il resoconto di Juventus – Empoli.
Clicca qui per il resoconto di Inter – Sassuolo e As Roma – Pink Bari.

Risultati seconda giornata:
Florentia San Gimignano – Hellas Verona 1-0 (70′ Cantore)
San Marino – Milan 0-5 (12′ Agard, 30′ Grimshaw, 45′ Grimshaw, 51′ Dowie, 81′ Dowie)
Juventus – Empoli 4-3 (13′ Bonansea, 54′ Bonansea, 58′ Girelli (rig.), 90’+3′ Girelli (rig.) – 37′ Acuti, 52′ Polli, 85′ Prugna (rig.))
Inter – Sassuolo 1-4 (63′ Møller Hansen – 9′ Tomaselli, 37′ Pirone, 50′ Pirone, 90’+1′ Dubcová)
As Roma – Pink Bari 2-0 (69′ Andressa (rig.), 88′ Lázaro)
Napoli Femminile – Fiorentina 2-5 (19′ Errico, 66′ Chatzīnikolaou – 32′ Sabatino, 43′ Groff (aut.), 50′ Mascarello, 56′ Sabatino (rig.), 59′ Sabatino)

Classifica:
Fiorentina 6, Milan 6, Juventus 6, Sassuolo 4, As Roma 4, Empoli 3, Florentia San Gimignano 3, Pink Bari 3, Hellas Verona 0, Napoli Femminile 0, Inter 0, San Marino 0.
*una partita in meno

Fabrizio Massi

Foto: Fiorentina.

Post Correlati

Leave a Comment