Francia | Il Lione alza al cielo la Coppa di Francia

Francia

L’Olympique Lione conquista la Coppa di Francia battendo il Paris-Saint Germain per 4 a 3 ai calci di rigore, dopo che i tempi regolamentari erano terminati sullo zero a zero.

La formazione allenata da Jean-Luc Vasseur completa il doblete dopo il titolo assegnato dalla Federazione nel mese di maggio,

E mette nel mirino la possibilità di mettere a segno un nuovo triplete della sua storia con la Uefa Women’s Champions League tra due settimane.

Le campionesse transalpine hanno conquistato la Coppa di Francia per l’ottava volta nelle ultime nove edizioni (undicesima nella storia).

Coppa di Francia, la finale in sintesi

Il tecnico Vasseur punta sul 4-2-3-1 e ripropone Nikita Parris unica punta, con Marozsan trequartista, Majri e Cascarino esterni offensivi e Bacha terzino sinistro.

Dall’altra parte Oliver Echouafni schiera il classico 4-4-2 con Huitema e Katoto coppia d’attacco e Diani come esterno di centrocampo.

È di Renard la prima azione da gol della partita, ma la centrale difensiva del Lione indirizza male di testa un pallone crossato da Majri.

Un minuto dopo la partita viene interrotta da un blackout elettrico che lascia al buio e sotto la pioggia giocatrici e pubblico di Auxerre per dieci minuti.

Al 12′ Huitema ha l’opportunità di portare in vantaggio il Paris Saint Germain ma il suo colpo di testa non trova lo specchio della porta.

L’Ol prende in mano le redini della partita e torna a costruire azioni da rete. Majri su punizione trova Endler pronta all’appuntamento e lo stesso estremo difensore salva in estremis su Parris in corsa, complice un clamoroso errore della difesa parigina.

Le campionesse di Francia possono recriminare per tre occasioni da gol sbagliate nel giro di 60″ prima con Parris su cui Paredes salva alla disperata,

Poi con Cascarino da fuori con un altro salvataggio davanti alla linea e infine con Kumagai che trova la parata del portiere avversario.

Dopo 15′ della ripresa l’Ol potrebbe fare centro: Parris controlla di petto splendidamente un pallone lanciato da Majri ma non centra clamorosamente il bersaglio.

Il tecnico Vasseur punta su Eugenie Le Sommer che ci prova con due colpi di testa parati entrambi da Endler, e con una conclusione maldestra nei minuti di recupero.

Rigori fatali al Psg

Le formazioni concludono i tempi regolamentari in perfetta parità e la Coppa di Francia viene assegnata con i tiri dagli undici metri.

Nessun errore nei primi tre turni, poi Endler para su Le Sommer in tuffo e manda sulla traversa il successivo penalty in una sfida tra numeri 1.

Lucy Bronze mostra freddezza nell’ultimo turno, Bouhaddi para il rigore di Khelifi e consegna l’ennesima coppa al suo Lione.

Mirko Marletta

Post Correlati

Leave a Comment