Uefa, stabilito nuovo format per Europei U19 e U17

Il comitato esecutivo Uefa ha approvato una modifica al format dei campionati Europei femminili Under 19 e 17. Dalla stagione 2021/2022 le squadre verranno suddivise in base al ranking in una Lega A e in una Lega B.

Nel primo turno le formazioni di ogni lega saranno divise in gruppi da quattro squadre ciascuno. Le Nazionali classificatesi in ultima posizione in ciascun raggruppamento della Lega A saranno retrocesse. Al contrario, le vincitrici dei gironi della Lega B saranno promosse.

Il secondo turno sarà, di fatto, analogo al primo: le squadre di ogni lega suddivise in quattro gironi (tenendo conto delle promozioni e retrocessioni del primo turno). In Lega B si gioca per ottenere la prima posizione nel raggruppamento, che varrebbe la promozione nel primo turno della stagione successiva. Le ultime classificate dei gironi di Lega A, al contrario, retrocedono mentre le vincitrici dei gruppi della massima divisione si affronteranno, assieme alla seconda migliore classificata, nella fase finale del torneo.

Alla fase finale del torneo parteciperanno anche le atlete della nazione ospitante, che prenderanno parte alle qualificazioni come le altre squadre ma hanno il pass per il terzo turno a prescindere dai risultati. Il nuovo format, che da un lato somiglia alla Nations League maschile, è stato introdotto per garantire un maggiore equilibrio nelle partite e per fare disputare a ogni squadra almeno cinque partite in una stagione.

All’esordio del nuovo format (come detto, stagione 2021/2022) la fase finale dell’Europeo Under 19 si giocherà in Repubblica Ceca mentre quella del torneo Under 17 in Bosnia ed Erzegovina.

Foto: Figc.

Post Correlati

Leave a Comment