Stati Uniti, possibilità Nwsl in estate e in formato smart

La National Women Super League sta pianificando la partenza della stagione ma con un formato inedito e molto smart. Secondo quanto riportato dalla testata statunitense Salt Lake Tribune, il torneo si potrebbe svolgere nella capitale degli Utah e in meno di un mese (29 giugno – 22 luglio), con gli stadi Real Salt Lake e USL Championship’s Real Monarchs designati come sedi delle partite.

Il torneo, che nella sua formula originale prevede 24 partite di stagione regolare e le i play-off per il titolo tra le prime quattro classificate, verrebbe modificato con la creazione di tre gruppi da tre squadre (le franchigie sono 9, ndr) con incontri di andata e ritorno, e play-off che partirebbero con i quarti di finale a cui non accede la peggiore classificata dei tre gruppi.

Secondo quanto riportato da The Post, i due stadi aprirebbero a un numero ridotto di spettatori e la CBS dovrebbe trasmettere l’intera manifestazione. Ma il vero problema riguarda le calciatrici impegnate nel campionato statunitense, dato che alcune di loro non sono ancora rientrate negli States.

Problema non da poco se si considera che la Lega statunitense ha domandato alle singole squadre di fornire l’elenco completo con i nomi di calciatrici e personale essenziale che si sarebbero all’evento. Una volta giunti in loco, ogni persona rimarrebbe in un ambiente controllato e sottoposto a test regolari (fonte The Washington Post).

Post Correlati

Leave a Comment