La Francia conquista il Tournoi de France con una gara d’anticipo

La Francia conquista il Tournoi de France con una giornata d’anticipo grazie alla vittoria per 1 a 0 sul Brasile, che la proietta a quota 6 punti e che grazie al pari dell’Olanda (prossimo avversario) contro il Canada, che vale il secondo punto per le Orange, permette alle padrone di casa di poter festeggiare la vittoria. Il Brasile e il Canada chiudono la classifica a quota un punto e si affronteranno nell’ultima partita del torneo.

Il match non delude il pubblico di casa occorso allo stadio di Valenciennes ma in cui alcune delle stelle presenti sul campo non hanno soddisfatto le attese, a partire da Eugenie Le Sommer autrice di una prova totalmente insufficiente.
Transalpine rendersi pericolose al 10′ con l’azione personale di Cascarino che si invola sulla destra e che lascia partire una conclusione parata dal portiere Barbara.
Dopo una serie di conclusioni ben lontane dalle porte difese dai due portieri, il Brasile si rende pericoloso con una conclusione dalla distanza di Tamires su cui Peyroud-Magnin si fa trovare pronta all’appuntamento.

Il gol che decide l’incontro arriva al 10′ della ripresa: Karchaoui serve un pallone in profondità per la corrente Majri, la quale effettua un perfetto cross per Gauvin che da sola al limite dell’area piccola insacca di testa, facendo passare il pallone tra le gambe di Barbara.
La risposta verdeoro arriva in due occasioni con Cristiane, che al 59′ trova una conclusione più rugbystica che calcistica e al 62′ con parata plastica in volo dell’estremo difensore francese.
L’occasionissima per le sudamericane arriva al 72′ quando Duda si trova davanti al portiere uscita al limite dell’area, alzando troppo la mira e mandando il pallone sopra la traversa. E pochissimi secondi dopo sempre l’attaccante verdeoro prova una conclusione rasoterra che Peyraud-Magnin para a terra.
La Francia torna a centrare lo specchio della porta con il rasoterra di Perisset al 84′, ma Barbara si fa trovare pronta all’appuntamento con la parata. Poco dopo Karchaoui non sfrutta l’opportunità a lei presentatasi, calciando frettolosamente e il pallone parato agevolmente dal portiere avversario.
L’ultimo tentativo di Marta (entrata a gara in corso) su punizione nei minuti di recupero non cambia il risultato, consentendo alla Francia di conquistare il trofeo.

 

Foto copertina – La FFRANCOIS LO PRESTI / AFP

Post Correlati

Leave a Comment