Francia | Vincono le prime della classe

Lione

La D1 Arkema si congeda in vista degli impegni delle nazionali con la sedicesima giornata, che non fa registrare novità nella lotta al vertice e in quella per non retrocedere.

Vincono le prime tre della classe Olympique Lione (44 punti), Paris Saint Germain (41 punti) e Girondine de Bordeaux (37 punti) con risultati molto ampi. Le campionesse di Francia vincono per 5 a 0 nel posticipo giocato in casa contro il Montpellier e al termine di una partita senza storia. All’OL servono soltanto 52″ di gioco per portarsi in vantaggio con Henry, che arriva più lesta di tutte sul pallone calciato da Parris e respinto da Perrault. Il Lione potrebbe chiudere con il doppio vantaggio la prima frazione di gioco, ma un errore della guardalinee porta all’annullamento del gol di Mbock Bathy che al momento della conclusione era in posizione regolare.
L’OL chiude i conti nella ripresa in meno di dieci minuti. Al 51′ Majri ha tutto il tempo di controllare e calciare a rete, dedicando la marcatura alla compagna di squadra Revelli vittima di un infortunio a crociato anteriore (lo stesso di Hegerberg); al 58′ Greenwood fa partire dalla sinistra un cross su cui Parris svetta di testa per il provvisorio 3 a 0 e al 60′ la stessa Parris approfitta della dormita di Perrault per realizzare la sua doppietta personale. Il pokerissimo OL arriva nei minuti di recupero con Marozsan.

Quattro gol a testa per PSG e Bordeaux negli incontri giocati in trasferta contro Guingamp e Soyaux. Le capitoline aprono le marcature al 20′ con il rigore realizzato da Diani (fallo di Ngock su Katoto avvenuto però fuori area) e raddoppiano 60″ dopo con Lawrence che sfrutta un perfetto assist di Katoto. Il Guingamp riapre il match dal dischetto con Oparanozie al 81′, ma l’entusiasmo viene smorzato due minuti dopo dalla rete di Geroyo per il provvisorio 3 a 1. E il poker arriva al 90′ con la conclusione vincente di Baltimore liberata da un assist di tacco di Katoto.
Al Bordeaux basta il primo tempo per avere la meglio sul Soyaux. La conclusione sbilenca di Sarr diventa un assist per Asseyi che in scivolata sblocca il risultato al 6′. Al 13′ le ospiti raddoppiano con il diagonale vincente di “Bunny” Shaw e al 33′ Sarr calibra bene il pallonetto che il portiere Munich tocca soltanto con le punte delle dita. È ancora Sarr nella ripresa a fissare il punteggio sul 4 a 0 con una conclusione diretta all’incrocio dei pali.

La lotta salvezza vede l’importante vittoria del Digione per 2 a 1  sul campo del fanalino di coda Metz (decisivo il gol di Lavaud al 86′) e che consente alla formazione terzultima in classifica di allungare a +8 sul Marsiglia penultimo e sconfitto dal Fleury 91 per 2 a 3. Pareggio a reti inviolate tra Paris FC e Stade de Reims.

Mirko Marletta

Foto: Damien LG / OL.

Post Correlati

Leave a Comment