Inghilterra | Miedema trascina l’Arsenal, ok City e Chelsea

La sedicesima giornata della Barclays Fa Women’s Super League non mostra mutamenti nelle posizioni di vertice né in quelle in coda. Il Manchester City vince di misura contro il Bristol City e sale a quota 38 punti, a +1 sul Chelsea vittorioso in casa contro il Birmingham (ma con una partita da recuperare) e a +3 sull’Arsenal che ha faticato più del dovuto nella trasferta di Liverpool.
In coda le Reds restano ultime col Bristol a quota 6 punti, ad una sola lunghezza dal Birmingham.

La capolista Manchester City viaggia col freno a mano tirato batte per 1 a 0 il Bristol. La partita si sblocca dopo appena 2′ di gioco con la girata di Bonner su azione da calcio da fermo. Le Citizens avrebbero la possibilità di raddoppiare ma White prima perde il pallone dopo aver superato il portiere Buggaley e successivamente Weir trova la pronta risposta del portiere avversario. Nella ripresa Buggaley impedisce in tre occasioni il raddoppio avversario, facendosi trovare pronta sulle conclusioni di Scott, di Bonner e di White.

Al Chelsea basta segnare un gol per tempo per avere la meglio sul Birmingham. Una conclusione per parte ad inizio partita con Cuthbert che testa i riflessi di Hampton e con Vasili che da fuori area manda di poco alto. Poco prima dell’inizio del recupero ci pensa Reiten a sbloccare il risultato, sfruttando a dovere un cross dalla sinistra di Andersson.
Nella seconda frazione di gioco Hampton respinge la conclusione di Spencer ma nulla può su quella di England, brava a involarsi tra due difensori avversarie e a insaccare alla destra del portiere con estrema freddezza.

Cinque gol nel posticipo di giovedì sera tra Liverpool e Arsenal. Le padrone di casa passano in vantaggio al 14′ con Babajida, che sfrutta la sua velocità per andare via alla difesa avversaria per poi trafiggere Peyroud-Magnin. Per l’Arsenal la partita si presenta in salita, fino a quando Miedema decide che è ora di tornare a segnare in campionato e piazza la zampata che al 31′ vale l’1 a 1. E due minuti dopo le Gunners si portano in vantaggio: cross dalla destra di Van de Donk e colpo di testa vincente di Nobbs. A togliere tranquillità alle ospiti ci pensa Furness che lascia partire un bolide diretto all’incrocio dei pali, con tanti ringraziamenti a McCabe per il pallone regalatole.
Il gol subito poco prima del fischio di fine primo tempo lascia scorie nell’Arsenal, che trova nella sua bomber Miedema la sua ancora di salvezza. Al 78′ la centravanti olandese indirizza in rete un cross di Maier e fissa il risultato sul 3 a 2.

L’Everton può mangiarsi le mani per il doppio vantaggio sprecato nel match giocato in casa del Tottenham. Le padrone di casa sbagliano tanto in difesa ma Boye-Hlorkah, Kelly e Magill trovano la pronta risposta dell’estremo difensore Spencer. E se il Tottenham ha un sussulto con il pallo di Dean, l’Everton trova consegue il vantaggio con il diagonale vincente di Kelly al 31′.
Nella ripresa Kaagman piazza un altro diagonale che porta l’Everton sul 2 a 0, illudendo la formazione di Liverpool. Il Tottenham non è domo e in dieci minuti raddrizza la partita. Al 68′ Addison insacca di testa si cross di Turner e accorcia le distanze, al 77′ Ayane conquista una punizione ma si fa espellere per un fallo di reazione e su calcio di punizione Mitchell trova una traiettoria imprendibile per Korpela, regalando il pari alle Hotspurs.

Nelle altre partite, il Reading batte il West Ham per 2 a 0 e il Manchester United non va oltre l’1 a 1 in casa del Brighton.

Mirko Marletta

Foto: Arsenal.

Post Correlati

Leave a Comment