Francia | Vittorie esterne per Lione e Psg. Secondo punto per il Metz

La D1 Arkema torna con la quindicesima giornata di campionato e senza offrire cambiamenti per quanto riguarda la testa della classifica, dove Lione (41 punti) continua a viaggiare davanti al Psg (38 punti) e al Bordeaux (34 punti).
Una particolarità contraddistingue l’ultima giornata giocata domenica: cinque successi su sei sono stati ottenuti in trasferta, con il solo pari tra l’ultima in classifica Metz e il Guingamp (0 a 0).

Il Lione si scalda per 45′ con il Marsiglia e infierisce senza pietà nella ripresa. Nella prima frazione di gioco le campionesse di Francia e d’Europa chiudono avanti per 2 a 0 con le reti di Kumagai al 15′ (con dedica alla compagna Hegerberg operata al ginocchio) e con il rigore trasformato da Renard al 40′ e assegnato per fallo di Pizzala su Majri.
Nella ripresa l’Olympique Marsiglia crolla. Mbock Bathy controlla e calcia sotto la traversa per il provvisorio 3 a 0 al 49′, poi la triade Parris-Renard-Feller colpisce per altre tre volte il Marsiglia al fianco, la doppietta di Marozsan al 73′ e al 89′ su rigore chiude la contesa sul 8 a 0.

Il Paris Saint Germain gioca solo il primo tempo, tanto basta per avere la meglio del Soyaux. La prima conclusione arriva con Baltimore ma Munich è brava a parare a terra, anche se nulla può al minuto 8 quando il tiro di Nadim trova la deviazione di Cissoko che spiazza il portiere della formazione di casa. Munich è la migliore in campo per il Soyaux e serve un suo intervento sulla linea per impedire a Katoto di raddoppiare, ma è soltanto il rinvio del 2 a 0 che giunge al 41′ con il diagonale vincente di Geroyo al 41′. Meno di un giro di lancetta dopo arriva il tris parigino con la conclusione a mezza altezza di Katoto, che con questa marcatura prende la testa della classifica con 15 gol (+1 su Ada Hegerberg).

Dietro la coppia in lotta per il titolo troviamo il Bordeaux (35 punti) che grazie alla doppietta di Asseyi ottiene il successo sul campo del Fleury 91. E il Montpellier (30 punti) che asfalta in trasferta lo Stade de Reims per 7 a 1.
Il Montpellier risolve la pratica nei primi 45+1′ minuti di gioco, sbloccando la partita dopo appena 33″ con la conclusione di Karchaoui su assist di Petermann.
La difesa del Reims vive una situazione di imbarazzo in occasione del secondo gol, quando quattro giocatrici non riescono a spazzare palla permettendo a Toletti di mandare il pallone prima sul palo e poi in rete (7′). Landeka diventa protagonista nei due gol successivi: prima calcia la punizione che permette a Le Bihan di insaccare per il 3 a 0, poi sorprende il portiere Tullis-Joyce dalla distanza (32′). Nel corso del primo minuto di recupero Petermann di opportunismo sigla il provvisorio 5 a 0.
La stessa Petermann firma l’assist per il gol di Gauvin al 63′. Gomes regala la magra consolazione del gol per la formazione di casa (79′), Leger infierice e sigla al 90′ la rete del 7 a 1.

Come già detto all’inizio, il Metz conquista il suo secondo punto stagionale con il pari a reti inviolate contro il Guingamp. Il Paris Fc cala il poker in casa del Digione (Sow, doppietta di Mateo e Savin).

Mirko Marletta

Foto: Psg.

Post Correlati

Leave a Comment