Inghilterra | Al City il big match contro l’Arsenal. Chelsea, che goleada

Cambia la classifica al termine della 14a giornata di Barclays Fa Women’s Super League. Il Manchester City vince lo scontro diretto contro l’altra capolista Arsenal e si porta a quota 36 punti, +3 sulle Gunners e +1 sul Chelsea che ha tirato fuori il pallottoliere nell’incontro interno giocato contro il West Ham.

Nel primo tempo l’Arsenal va vicina al gol al 11′ con Nobbs e al 12′ con Mead, ma è brava il portiere Roebuck a non farsi sorprendere in entrambi i casi. Sul finale di tempo si vede il City: al 43′ Walsh manda a lato e al 44′ Bremer insacca trovando la deviazione di McCabe che basta a spiazzare Zinsberger.
La formazione di Manchester inizia la ripresa col botto: Maier perde la marcatura di Hemp e la 15 del City può insaccare per il 2 a 0.
Il raddoppio delle Citizens sveglia l’orgoglio delle campionesse d’Inghilterra in carica che provano a ridurre il divario con McCabe che di testa manda a lato, trovando al 58′ la rete di Van de Donk che si avventa prima di tutte sul pallone respinto da Roebuck.
Si vede pochissimo una delle protagoniste più attese: Miedema, che al 87′ si fa notare per una conclusione alta. Così come Van de Donk che prova nel recupero a centrare il bersaglio, mancandolo nettamente.

Il Chelsea può sorridere sia per la vittoria dilagante contro il West Ham sia per la possibilità di balzare in testa nel recupero contro l’Everton.
La formazione londinese affossa le Hammers con un devastante 8 a 0 e con Mjelde ed England protagoniste con una doppietta a testa.
Le Blues chiudono il match in appena 12′. Al 7′ Mjelde calcia di collo pieno da dentro l’area di rigore e trafigge Brosnan, che subisce la seconda rete di giornata per mano di England che la dribbla prima di infilare il pallone in fondo al sacco. Il primo tempo si chiude con il 3 a 0 di Ingle al 44′.
Il West Ham diventa vittima sacrificale nella seconda metà di gara. Al 52′ Cuthbert lascia sul posto Fisk e porta il Chelsea sul 4 a 0, poi England rimedia ad una clamorosa palla gol mancata con la rete del 5 a 0 al 56′.
Dalla doppietta di England si passa a quella di Mjelde che di destro anticipa Brosnan e porta il match sul 6 a 0 poco dopo l’ora di gioco.
Bachmann entra in campo e vince la sfida contro la compagna di vita Lehmann, a secco e mai pericolosa durante l’intero incontro. La n°23 del Chelsea sbaglia tre palle gol prima di riuscire a trafiggere il portiere avversario per il provvisorio 7 a 0. E il punteggio viene fissato definitivamente sul 8 a 0 al 90+1′ con il colpo di testa vincente di Murphy su cross di Carter.

Delude il Manchester United che coglie soltanto un punto nella trasferta di Reading (1-1), così come l’Everton che cade in casa del Brighton per 0 a 1.
Rinviate per impegni di coppa le sfide Liverpool-Birmingham e Tottenham-Bristol, con tre formazioni su quattro impegnate nella lotta per non retrocedere.

 

Post Correlati

Leave a Comment