Francia | Fuga Lione con il pari del Psg

L’undicesima giornata della Division 1 Arkema sorride all’Olympique Lione, che riparte in fuga grazie allo stop del Psg contro il Montpellier.

Le campionesse di Francia non faticano contro il Metz (1 punto in 11 partite), battuto con il punteggio tennistico di 6 a 0. Dopo le traverse colpite da Majri e Kumagai, l’Ol passa in vantaggio al 12′ con Ada Hegerberg che trafigge Lerond con un’imprendibile diagonale.
Sale in cattedra Mbock Bathy e tra il 35′ e il 38′ va a segno due volte e in entrambi i casi su azione da calcio da fermo. Nella prima occasione insacca di testa su punizione calciata da Majri, nel secondo caso di piatto su spizzata di testa di Renard.
La centrale dell’Ol lancia la sfida a Hegerberg che la raccoglie e va a segno su rigore da lei stessa conquistato al 45+1′. E dopo la rete di Parris al 61′, il pallone d’oro 2018 porta il pallone a casa realizzando di piatto e su assist di Van de Sanden il definitivo 6 a 0.

Il pari casalingo del Psg ha un forte impatto sulla classifica delle capitoline. In primis per l’allungo del Lione, in secondo luogo per i punti regalati al Bordeaux che ora è a +2 (26 punti contro 24).
Il Psg crea tanto e riesce a sprecare altrettanto, esaltando nelle prime due occasioni le doti del portiere del Montpellier Perrault. Fino a quando Lawrence (entrata al posto dell’infortunata Daebritz) segna la rete che regala il vantaggio nel corso del secondo minuto di recupero.
Nella ripresa Lawrence potrebbe raddoppiare ma manda a lato, così come da posizione favorevole Huitema prima e Geyoro poi. E quest’ultima si trova sullo stinco il pallone respinto da Endler e che carambola in rete per l’incredibile pari del Montpellier nella prima vera occasione gol.

Il Bordeaux ne approfitta e accorcia sulle capitoline grazie al 2 a 0 rifilato allo Stade de Reims grazie alla doppietta di Asseyi. Il primo gol arriva dopo 5′ con una conclusione angolata su cui nulla può l’estremo difensore Tullis-Joyce.
Quest’ultima regala ad inizio ripresa il tiro dagli undici metri per fallo su Sarr. Asseyi la spiazza e sigla il definitivo 2 a 0.

Le emozioni più belle arrivano dal campo del Fleury 91 dove le padrone di casa sono state sconfitte per 2 a 3 dal Paris Fc. Le ospiti trovano il doppio vantaggio con Sällström che al 1′ colpisce di faccia e in maniera involontaria su conclusione di una sua compagna di squadra, poi segna un gol voluto al 35′ e regalando l’illusione di una facile vittoria per le parigine.
Dal minuto 86 il match torna a regalare incredibili emozioni. Il Fleury 91 torna in partita con il gol segnato su rigore da Corboz (fallo di Pecharman su Larsen), poi lo stesso portiere commette una papera su conclusione di Malard e regala il pari alle padrone di casa.
Pochi secondi dopo il Paris Fc torna nuovamente in vantaggio con il diagonale di Thiney che fa esplodere di gioia la tifoseria capitolina.

Negli altri incontri 1 a 1 tra Guingamp e Digione e vittoria esterna del Soyaux per 3-1 in casa dell’OlympiqueMarsiglia, che resta relegato al penultimo posto.

Post Correlati

Leave a Comment