Nazionale | Finalmente l’Italia che conosciamo: Bosnia battuta nel primo tempo

La Nazionale Italiana torna finalmente a giocare come sa e sbriga la pratica Bosnia ed Erzegovina già nel primo tempo. La gara si mette subito in discesa per le azzurre, che partono subito aggressive e trovano il vantaggio al 3′: palla filtrante di Giugliano per Rosucci che appoggia a Girelli la quale salta Kršo e trafigge Haračić. L’Italia è in pieno controllo della gara e dà l’impressione di poter raddoppiare da un momento all’altro. Il 2-0 arriva al 28′: lancio di Giugliano, Rosucci tenta di stoppare il pallone con il tacco non riuscendoci. Il movimento della numero 8 azzurra manda comunque fuori tempo Kršo e permette alla palla di sfilare per l’inserimento di Giugliano, che da due passi non può sbagliare. Nella ripresa Gama e compagne continuano a creare gioco senza rischiare nulla, non riuscendo tuttavia a trovare il tris. Ad andarci più vicina di tutte è la neo entrata Tarenzi, la cui conclusione viene fermata dalla traversa. Da segnalare nel finale l’esordio assoluto in Nazionale maggiore di Greggi, subentrata a Rosucci e l’espulsione di Kršo per doppia ammonizione.

Vittoria con lo stesso punteggio della trasferta di Malta ma maturato in tutt’altro modo: le azzurre, a differenza della scorsa partita, sono state capaci di andare in rete dopo una manciata di minuti mettendo i tre punti in cassaforte e controllando il match fino alla fine. L’Italia resta così a punteggio pieno assieme alla Danimarca, che però può vantare una differenza reti migliore.

Italia – Bosnia ed Erzegovina (3’ Girelli, 28’ Giugliano)

Italia (4-4-2): Giuliani; Guagni, Linari, Gama, Bartoli; Cernoia, Giugliano (64’ Sabatino), Galli, Rosucci (79’ Greggi); Giacinti (85’ Tarenzi), Girelli.
A disposizione: Durante, Aprile, Fusetti, Boattin, Tucceri Cimini, Bergamaschi, Marinelli, Glionna, Serturini.
Ct: Milena Bertolini.

Bosnia ed Erzegovina (4-3-3): Haračić; Dijaković, Nikolić (cap.), M. Hasanbegović, Kršo; Spahić, Ahmić (46’ Vujadin), Aleksić; Spasojević, Hamzić (61’ Damjanović), Kapetanović (81’ Grebenar).
A disposizione: Hodžić, E. Hasanbegović, Šakotić, Bektaš, Gačanica, Koprena, Mašinović, Milović.
Ct: Samira Huren.

Arbitro: Hristiyana Guteva (Bulgaria).
Assistenti: Ekaterina Marinova (Bulgaria) e Pavleta Rashkova (Bulgaria).
Quarto ufficiale: Kristina Georgieva (Bulgaria).

Ammonizioni: 74’ Vujadin (B).
Espulsioni: 89’ Kršo (B) per doppia ammonizione (primo cartellino giallo al 59’)

Federico Scarso

Foto: Figc.

Post Correlati

Leave a Comment