Mondiali | L’Italia e il suo sogno più bello

Italia Cina Giacinti

Forse nemmeno nei suoi sogni più belli Milena Bertolini ha visto tutto ciò. Passare dal mancare per vent’anni a raggiungere i quarti di finale di un Mondiale è qualcosa di sorprendente per l’Italia. Quella che fino a poco tempo fa davvero in pochi conoscevano. In pochissimi amavano davvero.

Poi un giorno cambia tutto, o comunque molto. Arrivi in Francia da outsider e ti ritrovi dopo una ventina di giorni lì, tra le migliori otto nazionali del mondo con quella coppa non più così lontana. Bella e luccicante, fino a farti lacrimare gli occhi.

La vedi bene, anzi benissimo. Hai scaraventato via Australia e Giamaica, in qualche modo anche il Brasile, ora anche la Cina e guardi dritto alla gara del 29 giugno a Valenciennes, in quello stadio dove tutto è iniziato. Sì, l’Olanda è fortissima, come del resto lo sono in molte ai Mondiali, ma non hai paura. Non puoi averla. Perché se si sta insieme tutto funziona, e sei una Nazionale gagliarda, che può andare a testa altissima. Oltre ogni limite.

Giulia Di Camillo

Post Correlati

Leave a Comment