Serie B, due posti per quattro squadre

Novanta minuti, forse centoventi, che valgono un’intera stagione. Milan Ladies, Genoa Women, Novese e Riozzese vogliono la serie B ma solo per due di loro sarà possibile disputare il secondo campionato italiano per importanza.

Al “Centro Sportivo Villa” di Villa d’Almè (BG) si affrontano Milan Ladies e Riozzese. Le rossonere non vincono una partita dal 10 marzo, contro la Fortitudo Mozzecane. Sembravano tre punti che avvicinavano alla salvezza ma la serie di sconfitte contro Inter, Empoli, Lady Granata Cittadella, Genoa Women e Cesena ha risucchiato le milanesi al quartultimo posto. Nelle ultime cinque gare la formazione del capoluogo lombardo non ha segnato neppure una rete ma le ultime tre sconfitte sono maturate solo con un gol di scarto. Servirà una pronta reazione per sconfiggere il team di Riozzo, in cui militano due ex, il direttore sportivo Germano Sessa e il preparatore dei portieri Fabrizio Cavallini. Fallita la promozione al primo tentativo, con la sconfitta nel play-off contro il San Marino, la squadra allenata da Roberto Salterio si è consolata vincendo in finale contro il Napoli Femminile la Coppa Italia di serie C. Ora, però, la squadra vuole conquistare anche la promozione, visto l’ottimo campionato fatto, chiuso con ben 14 punti di vantaggio sul Vittorio Veneto.

L’altra sfida di giornata si disputa al “Giuseppe Sivori” di Sestri Levante (GE) e mette di fronte Genoa Women e Novese. Una scelta che ha lasciato non poche perplessità nell’ambiente vista la maggiore vicinanza per le rossoblu, che l’anno scorso vestiva i colori bianconeri della Lavagnese. Le liguri, che hanno evitato la retrocessione diretta grazie alla rete nel finale dell’ultimo match di campionato contro la Roma Cf di Teresa Fracas, fanno affidamento proprio sul giovane talento che assieme a Federica Cafferata e all’esperta Alice Cama formano un tridente completo e di livello. Dall’altra parte, però, la squadra di Novi Ligure può contare su una difesa solida, guidata dal portiere Elisabetta Milone e dal capitano Tessa Rigolino e su un terminale offensivo come Maria Speranza Levis, con 31 centri capocannoniere del girone. Le biancocelesti, tra campionato e coppa, hanno perso solo in quattro occasioni, sempre contro il Campomorone Lady, vera bestia nera della capolista del girone A. Per il resto solo vittorie. Una gara che si preannuncia equilibrata e dall’esito incerto, dove il minimo errore può compromettere una stagione intera.

Designazioni arbitrali:
Milan Ladies – Riozzese: Niccolò Turrini di Firenze (A.A.1: Amedeo Carpano di Siena; A.A.2: Marco Toce di Firenze)
Novese – Genoa Women: Andrea Calzavara di Varese (A.A.1: Giorgio Ravera di Lodi; A.A.2: Luca Landoni di Milano)

Foto: Fazzari & Ramella.

Post Correlati

Leave a Comment