Coppa Italia di serie C | Il trofeo è della Riozzese: battuto il Napoli ai supplementari

La Riozzese vince la Coppa Italia di serie C contro il Napoli Femminile dopo i tempi supplementari. A passare in vantaggio dopo pochi minuti sono però le partenopee, grazie a un’acrobazia di Massa che trova la spizzata di Tammik su cui non viene ravvisata una netta posizione di fuorigioco. Il pareggio arriva poco al ventesimo minuto su calcio di rigore conquistato da Oleotti (il fallo di De Biase avviene in realtà fuori area) e trasformato da Grumelli. A dieci minuti dalla fine della prima frazione le partenopee salvano sulla linea il colpo di tacco di Oleotti, che sarebbe valsa la doppietta personale. Sul ribaltamento di fronte a realizzare il secondo gol è Tammik, con la complicità di De Paula che, in posizione di fuorigioco, disturba il tentativo di parata di Selmi. Nella ripresa le lombarde provano a trovare il pareggio, non riuscendoci fino all’ultimo respiro quando, forti anche della superiorità numerica per l’espulsione di Kutter per doppia ammonizione, trovano il gol che prolunga la partita ai tempi supplementari grazie al colpo di testa a porta vuota di Galbiati, ben servita dalla sponda di Tugnoli sulla punizione di Callovini. Sul finale del primo quarto d’ora aggiuntivo l’arbitro fischia un calcio di rigore per la Riozzese per un tocco di mano in area di De Biase. Dal dischetto Pedretti non sbaglia e porta avanti le rosanero, che nella ripresa trovano il gol della sicurezza in contropiede con Codecà che salta anche Del Pizzo in uscita prima di depositare la sfera in porta.

La coppa va così alla Riozzese, che deve ancora affrontare il match di spareggio per la promozione in serie B contro il Milan Ladies. Il Napoli Femminile si consola sapendo di avere già conquistato il salto di categoria, con il rammarico di essere stato in vantaggio fino all’ultima azione dei tempi regolamentari.

Il vice presidente Lnd e delegato al calcio femminile Sandro Morgana ha commentato a fine partita: “È stata una gara tirata e combattuta, tra due squadre che non hanno mai mollato fino alla fine. Questa prima Coppa Italia della nuova serie C ha impreziosito una stagione importante del calcio femminile della Lega Nazionale Dilettanti, con il campionato e le attività del dipartimento dedicato, dimostrandosi competizione di livello, con schemi interessanti a tanto agonismo”. A queste parole si è aggiunto il messaggio del presidente della Lnd Cosimo Sibilia: “Faccio i complimenti alle due società, che hanno onorato la competizione dopo una stagione vissuta da protagoniste. Tutto ciò conferma in pieno l’importanza della base per la crescita e l’affermazione del calcio femminile. Lo sviluppo della disciplina non può prescindere dall’impegno e dall’investimento sul territorio, nel quale la Lega Nazionale Dilettanti impegna da anni risorse e volontari”.

Riozzese – Napoli Femminile 4-2 (d.t.s.) (20′ Grumelli (rig.), 90’+6′ Galbiati, 104′ Pedretti (rig.), 110′ Codecà – 5′ Tammik, 36′ Tammik)

Riozzese: Selmi, Tugnola, Pedretti, Galbiati, Callovini, Grumelli (83′ Straniero), Dossi (62′ Edoci), Postiglione (46′ Liuzzi), Oleotti (62′ Redolfi), Codecà, Lecce (117′ Varone).
A disposizione: Ballabio, Spinelli.
Allenatore: Roberto Salterio.

Napoli Femminile: Del Pizzo, Schioppo, Di Marino, Caiazzo, Asta, De Biase (120′ El Bastali), Kutter, Bannikova, Massa (78′ Sibilio), De Paula (90’+2′ Russo), Tammik.
A disposizione: Ruotolo, Amodio, Moccia, Borrelli.
Allenatore: Geppino Marino.

Ammonizioni: Codecà (R), Edoci (R), Liuzzi (R), Straniero (R), De Paula (N), Borrelli (N).
Espulsioni: 87′ Kutter (N) per doppia ammonizione.

Foto: Lega Nazionale Dilettanti.

Post Correlati

Leave a Comment