Fiorentina, Cincotta: “Durante? Io la applaudo”

Termina 1-0 a favore delle padrone di casa il big match tra Juventus Fiorentina. A siglare la rete del successo all’Allianz Stadium, pienissimo, ci pensa Pedersen, che approfitta di un errore delle viola.

“Usciamo a testa alta, anzi altissima – commenta il tecnico fiorentino Cincotta – Abbiamo giocato allo Stadium con addosso una pressione tecnica altissima per via del risultato e psicologica dovuta all’ambiente. E in una situazione come questa abbiamo avuto il coraggio di lanciare delle giovani che saranno il futuro della Fiorentina e della Nazionale. Abbiamo avuto il pallino del gioco per larghi tratti, e devo dire che temevo fosse il contrario visto il contesto: questo significa che la mia squadra ha una forza mentale fortissima. È stata una questione di centimetri, se in quell’occasione di Guagni la palla fosse stata un centimetro più in là, magari ora stavamo commentando una vittoria. Sono orgolgioso di tutte le ragazze e di tutto lo staff”.

“Anche di Durante – prosegue l’allenatore – che ha giocato con meriti straordinari le ultime sette partite, meritando il palcoscenico di oggi. Prima di evidenziare l’errore di comunicazione tra lei e il centrale difensivo nel goal, bisogna sottolineare le tre uscite alte in sicurezza, i buoni fraseggi in costruzione e le giocate lunghe e precise. Ci vuole onestà: i giovani vanno aiutati dando loro coraggio e possibilità anche nelle grandi partite; io ho coraggio e la applaudo”.

Post Correlati

Leave a Comment