Focus On Osa Seattle | Vitale: “Certe esperienze ti segnano”

Francesca Vitale

“Salvezza matematica conquistata”. Sono queste le prime parole di Francesca Vitale, difensore dell’Atalanta, raggiunta in queste ore telefonicamente e reduce dal 4-0 rifilato all’Orobica nel derby di Bergamo, con il team guidato da Michele Ardito che può finalmente raccogliere quanto di buono fatto e condurre con tranquillità (senza abbassare la guardia) gli ultimi match di questa entusiasmante serie A.

Vitale contro Juve“Questo era il nostro primo obiettivo. E anche se l’inizio non è stato il massimo e nella prima parte del campionato abbiamo affrontato diverse difficoltà, siamo state brave a rimboccarci le maniche, allenandoci al meglio e dando forma davvero a un bel gruppo. Siamo al quinto posto dopo Juventus, Fiorentina, Milan e Roma: bel risultato fino ad ora”, aggiunge la classe ’92, ex Milan Ladies, che sulla lotta scudetto vede le bianconere favorite, “ma occhio alla Viola, in avanti sono fortissime”.

Vitale MilanPrima del Milan Ladies e dell’Atalanta, però, Francesca Vitale, che ha anche giocato nell’Inter e nel Tradate Abbiate con varie presenze nelle nazionali giovani italiane, ha avuto l’opportunità di misurarsi con il calcio americano, in Wpsl, con l’Osa Seattle Fc di Giuseppe Pezzano: “Un’esperienza che ricordo con piacere, sia dal punto di vista calcistico che umano. Ho vissuto in casa famiglia e per me è stata la prima volta fuori casa per un periodo molto lungo – racconta la calciatrice milanese – È stato importante per me aver avuto questo approccio con il calcio americano, dalla mentalità molto fisica e con allenamenti diversi dai nostri, e ho potuto cogliere delle differenze importanti. È stata una tappa positiva all’interno della mia carriera, e sono riuscita a sentirmi a casa da subito, nonostante il mio gap linguistico”.

“Consiglio, soprattutto alle giovani, di tentare la sfida Seattle con l’Osa – conclude Vitale – Anche perché andando lì ci si può giocare la possibilità di essere visionate e magari vincere una borsa di studio utile per rientrare in un college. Io, ad esempio, avrei voluto tanto, ma ormai avevo iniziato la magistrale a Milano e dovevo necessariamente tornare a casa per concluderla. Quello che offre il club di Pezzano è un palcoscenico importante e con un suo spessore, quelli sono momenti che ti segnano come atleta e come donna, e che ti porti dentro per sempre”.

Post Correlati

Leave a Comment