Coppa Italia: se puoi sognarlo puoi farlo, questo è il Chieti

Se puoi sognarlo, puoi farlo. È proprio così. E il Chieti Calcio Femminile lo ha dimostrato. Ieri, sull’ostico campo della Pink Bari, dove dopo essere andato sotto a seguito della rete delle biancorosse ad opera di Strisciuglio, tira fuori tutto il suo grande carattere e la sua meravigliosa voglia di vincere e in pochissimi minuti ribalta il risultato prima con Vukcevic e dopo con Martinovic.

Quindi, sono novanta minuti tutto cuore. Amore. Perché a Chieti, le neroverdi, hanno segnato la storia. Per la prima volta capitan Di Camillo e compagne potranno disputare i quarti di finale di Coppa Italia, e sognare si può. Insieme. Aspettando il Castelfranco. In uno Stadio G.Angelini, sicuramente, delle grandi occasioni.

Pienamente soddisfatto della prestazione della mia squadra – dichiara al termine della gara il tecnico neroverde Lello Di Camilloal cospetto di un avversario di categoria superiore affrontato anche con alcune defezioni in organico. Partita affrontata a viso aperto e con l’impressione di averla costantemente in pugno. Parecchie le occasioni per chiudere la partita in anticipo e soprattutto sono contento perchè abbiamo tenuto bene il campo fisicamente nell’arco dei 90′. Per noi è una grande soddisfazione ed è una bella iniezione di fiducia per il proseguo della stagione. Ringrazio tutte le ragazze perchè in questa partita ci hanno messo tutto: impegno, coraggio, tecnica, tattica e furbizia. Sono state davvero brave. Ora dobbiamo tornare a concentrarci sul campionato. È ancora lunga e dura la stagione”.

 

Post Correlati

Leave a Comment