Nazionale, l’Italia perde un’altra posizione nel ranking Fifa

La Fifa ha pubblicato il ranking per Nazionali aggiornato al 28 settembre 2018. L’Italia paga la sconfitta contro il Belgio, anche se ininfuente ai fini della qualificazione al Mondiale di Francia 2019, perdendo una posizione e scivolando di conseguenza dal sedicesimo al diciassettesimo posto, scavalcata dalla Cina. In vetta restano salde ai primi due posti Stati Uniti e Germania mentre l’Inghilterra soffia il gradino più basso del podio alla Francia per un solo punto. Nella top 20 la Danimarca, assieme all’Islanda che crolla in ventiduesima posizione, è la Nazione che fa registrare il peggior andamento, perdendo tre posizioni e scendendo dal tredicesimo al sedicesimo posto. Australia, Svezia, Cina e la new entry Scozia sono invece le Nazionali che esultano maggiormente, conquistando due posizioni.

La miglior squadra africana resta la Nigeria, stabile al trentottesimo posto, seguita da Ghana (quarantesettesima), Camerun (quarantanovesimo), Sudafrica (cinquantesimo) e Guinea Equatoriale (cinquataquattresima). Le altre confederazioni hanno tutte almeno una formazione nella top 20.

Sono ben quarantaquattro le Nazionali senza ranking: dodici hanno il punteggio sospeso in quanto hanno svolto meno di sei gare ufficiali (Mongolia, Gambia, Cambogia, Repubblica Centrafricana, Timor Est, Togo, Niger, Comore, Macao, Libia, Turks e Caicos e Anguilla), trentadue sono invece inattive da più di diciotto mesi (Papua Nuova Guinea, Tunisia, Guatemala, Laos, Tonga, Egitto, Nuova Caledonia, Tahiti, Isole Cook, Honduras, Samoa, Angola, Kirghizistan, Sierra Leone, Repubblica Democratica del Congo, Armenia, Guinea, Eritrea, Gabon, Bangladesh, Sri Lanka, Libano, Guinea-Bissau, Pakistan, Liberia, Kuwait, Isole Vergini Britanniche, Qatar, Isole Cayman, Belize, Bhutan e Burundi).

Ecco la top 20 del ranking mondiale aggiornata al 28 settembre 2018:
1. Stati Uniti              2114 (=)
2. Germania              2060 (=)
3. Inghilterra            2034 (+1)
4. Francia                  2033 (-1)
5. Canada                  2014 (=)
6. Australia               2012 (+2)
7. Giappone              1981 (-1)
8. Brasile                   1973 (-1)
9. Svezia                    1964 (+2)
10. Paesi Bassi         1963 (-1)
11. Corea del Nord   1938 (-1)
12. Spagna                 1916 (=)
13. Norvegia              1907 (+1)
14. Corea del Sud     1880 (+1)
15. Cina                      1876 (+2)
16. Danimarca          1864 (-3)
17. Italia                    1855 (-1)
18. Svizzera               1840 (=)
19. Scozia                   1811 (+2)
20. Nuova Zelanda  1810 (=)

Foto: Figc.

Post Correlati

Leave a Comment