Uwcl | La Juventus non molla, finisce 2-2 con il Brøndby: le pagelle del match

Termina con un pareggio la prima gara europea della Juventus: al Silvio Piola di Novara finisce 2-2 con una doppietta di Barbara Bonansea che mette così la sua firma sui primi gol bianconeri nella Uefa Women’s Champions League. Una prova tutto sommato buona per la squadra di Rita Guarino, brava a non cedere mentalmente dopo il momentaneo 1-2 ad opera delle danesi e a lottare per poi agguantare con le unghie il pareggio che le permetterà di giocare la gara di ritorno tra due settimane in Danimarca a viso aperto. Non sarà facile ottenere la qualificazione agli ottavi di finale, ma nemmeno impossibile.

Le pagelle delle giocatrici della Juventus:
Giuliani 7: garantisce sempre sicurezza tra i pali compiendo due interventi importanti, tra cui le determinanti deviazioni su un colpo di testa di Gejl e su un tiro che cambia traiettoria all’ultimo momento.
Hyyrynen 6: fa buona guardia limitando le avanzate sulle fasce delle giocatrici danesi soprattutto nel primo tempo. Decisiva però la sua disattenzione nell’azione che porta al raddoppio del Brøndby.
Gama 6,5: imposta la manovra e dà sicurezza in ogni circostanza.
Salvai 6,5: sicura in ogni intervento, non ha colpe sui gol subiti.
Boattin 6: difende complessivamente bene, paga una leggera distrazione sul pareggio del Brøndby.
Sikora 6: non corre particolari pericoli sulla fascia destra, e come sempre non si risparmia mai (dal 61′ Aluko 6: dà il suo contributo in avanti per trovare il pareggio, sfiora il gol nel recupero).
Ekroth 6: inizia bene ma col trascorrere della partita non riesce a essere incisiva in un ruolo non propriamente suo. L’assenza di Rosucci si fa sentire ma la stagione è appena iniziata, avrà modo di rifarsi.
Galli 6,5: una spina nel fianco costante per il centrocampo danese, pressa costantemente e recupera palloni importanti.
Cernoia 6,5: sempre propositiva e imprevedibile negli inserimenti in avanti, molto efficace anche in fase difensiva (dall’87’ Caruso s.v.: entra nei minuti finali).
Girelli 6,5: in una serata dove arrivano pochi palloni, non si arrende mai e lotta come un leone per il bene della squadra creando spazi per le compagne di reparto e procura diversi calci di punizione pericolosi.
Bonansea 7,5: una doppietta da leggenda, non solo perché entrambi i primi gol juventini in Europa sono a opera sua, ma anche perché sono di una bellezza assoluta. Si porta a spasso la difesa avversaria in entrambi le reti realizzate e, in particolare il secondo gol, verrà ricordato a lungo. Molto a lungo.

All. Guarino 6.5: considerando l’assenza importante di Martina Rosucci e che il Brøndby aveva disputato già tre gare ufficiali, ha il merito di aver scelto il modulo migliore per fronteggiare al meglio la formazione danese e a permettere alla sua Juventus sia di rimanere forte dal punto di vista mentale per arrivare al pareggio, sia di giocare alla pari con una squadra che, in passato, ha disputato due semifinali di Uefa Women’s Champions League.

Foto: profilo Twitter ufficiale Juventus Women.

Related posts

Leave a Comment