Nazionale | È un’Italia perfetta che vola ai Mondiali: le pagelle delle Azzurre

La Nazionale Italiana vince 3-0 contro il Portogallo e vola ai Mondiali per la prima volta dopo vent’anni.

CLICCA QUI per rivivere il live della gara.

Le pagelle delle Azzurre:
Pipitone 6,5:
il Portogallo della serata è un cliente facile, che non tira quasi mai in porta. Per il debutto da titolare in maglia azzurra il portiere della Res Roma si dimostra sicura, comandando la difesa con personalità e sventando con sicurezza le poche occasioni avversarie.
Guagni 7,5: quando parte le lusitane non riescono a fermarla. Crea non pochi problemi alla retroguardia portoghese, fornendo una buona gara anche in fase difensiva.
Gama 6,5: il capitano comanda alla perfezione la difesa, che non subisce gol e risulta quasi impeccabile. Ogni tanto si concede qualche azione offensiva in cui crea qualche problema alle avversarie.
Salvai 7,5: tiene ottimamente a bada gli attaccanti avversari e si rende pericolosissima sui calci d’angolo, segnando il secondo gol e sfiorando in un’altra occasione la doppietta.
Bartoli 6,5: al contrario di Guagni cura maggiormente la fase difensiva senza spingere troppo, agevolando estremamente il compito della coppia centrale formata da Gama e Salvai.
Galli 6,5: fa il suo compito senza compiere sbavature, è autrice di una prova ampiamente sufficiente e nel finale serve una palla d’oro per il 3-0 di Bonansea.
Giugliano 7: sui calci piazzati si rende sempre pericolosa. È suo l’assist del gol del vantaggio di Girelli (dal 78′ Cernoia s.v.: entra negli ultimi dodici minuti più recupero per gestire il vantaggio).
Rosucci 6: subisce una botta che la costringe ad abbandonare il campo dopo poco più di mezz’ora. Fino al momento dell’uscita disputa una gara sufficiente, senza infamia né lode (dal 33′ Parisi 6,5: non è ancora al meglio ma fornisce una prestazione di qualità e quantità erigendo un muro a centrocampo).
Bonansea 7,5: si accende a intermittenza ma quando lo fa è devastante. Sciupa l’opportunità del tris quando, dopo essere fuggita in velocità a tutta la retroguardia del Portogallo, a tu per tu con il portiere lo scavalca con un pallonetto che si infrange contro la traversa. Si rifà nel finale chiudendo i conti con un piattone piazzato.
Sabatino 6: non riesce mai a creare problemi a Morales ma si sacrifica molto per la squadra giocando una partita generosa (dal 60′ Mauro 6: cambia il nome ma non la sostanza).
Girelli 7: il numero 10 gioca la solita partita da leader offensivo, mettendosi al servizio della squadra ricoprendo più ruoli nel corso del match. Apre le danze deviando di testa in rete il cross di Giugliano. Calcia una punizione quasi perfetta che si infrange sulla traversa.

Ct Bertolini 8: mette in campo una squadra che disputa una gara ai limiti della perfezione.

Post Correlati

Leave a Comment