Brescia, Piovani: “Mi assumo le responsabilità della sconfitta contro la Juventus”

Un brutto scivolone nella sfida più attesa del 2017. Il Brescia incappa nella prima sconfitta in campionato contro la Juventus nel big-match della settima giornata di serie A, e cede le armi alle bianconere di Rita Guarino con una prestazione opaca, impersonale e priva di mordente.

Al Club Azzurri una meravigliosa cornice: più di 1100 spettatori. Un risultato sonoro. Che sbigottisce per la sua grandezza. Un 4-0 che arriva grazie alle reti di Boattin su calcio di rigore, Franssi, Galli e Bonansea.

In conferenza stampa Piovani rende onore alle avversarie ma rilancia: “La Juventus è stata superiore e va ammesso. E’ una sconfitta di cui mi assumo la responsabilità perché se non si è visto il giusto atteggiamento in campo è colpa mia. Probabilmente non sono riuscito a trasmettere la giusta carica. Resto tuttavia certo di ciò che ho affermato alla vigilia. Non avremmo vinto il campionato in caso di tre punti oggi e allo stesso modo non lo abbiamo di certo ancora perso. La Juve ha vinto una battaglia, i bilanci della guerra si faranno però a fine stagione. Squadra stanca? Può essere ma non è una giustificazione perché anche la Juve aveva tante giocatrici in nazionale, ora pensiamo a ripartire al meglio con la trasferta di Mozzanica. E’ un derby sentitissimo, che non dobbiamo sbagliare. Spariamo fuori tutte le energie residue fino alla sosta, poi potremo riprendere un poi il fiato. Questa squadra ne ha bisogno. Ricordiamoci che finora questo gruppo ha fatto anche ben oltre le aspettative, ma noi non ci nascondiamo dietro a un dito. Vogliamo essere protagonisti fino alla fine”.

 

Foto: Foto Agenzia Reporter Zanardelli/Nicoli

Post Correlati

Leave a Comment