FIGC, Carlo Tavecchio si dimette e rimette l’incarico

Pochi minuti. Quelli bastati a Carlo Tavecchio durante il Consiglio Federale da lui stesso indetto a Roma per maturare quella che forse era una decisione già tardiva: dimissioni. L’ormai ex Numero Uno della Federcalcio ha rimesso l’incarico e non sarà più il Presidente. Tre anni di governo e non poche ombre su di lui, che non ha risparmiato qualche stilettata al momento dell’atto finale: “Vado via perché ho perso, mi scuso con tutti gli italiani” ha esordito. Poi ha continuato: “Ambizioni e sciacallaggi politici hanno impedito di confrontarci sui perché di questo risultato. Così non ho potuto far altro che prendere atto del cambio di atteggiamento“. Ora restano due strade percorribili: nuove elezioni o commissariamento da parte del CONI.

Post Correlati

Leave a Comment