Nazionale, Sorbi: “Gara giocata con il cuore. Questa è la vittoria di Milena”

Tre vittorie, nove punti, nove gol fatti e nessuno subito: i numeri della Nazionale Femminile nelle prime tre partite di qualificazione al Mondiale di Francia 2019 autorizzano a sperare di poter centrare un obiettivo che l’Italia non riesce a raggiungere da circa vent’anni. Dopo il 5-0 all’esordio contro la Moldavia e il successo di misura dello scorso 19 settembre a Cluj, allo Stadio Teofilo Patini di Castel di Sangro le Azzurre hanno superato per la seconda volta nel giro di un mese la nazionale romena e il 3-0 finale non rende effettiva l’idea di una partita sofferta, condizionata dalle forti raffiche di vento e dai due infortuni che nel primo tempo hanno messo fuori gioco Sandy Iannella (CLICCA QUI) e il capitano Sara Gama, per la quale bisognerà attendere l’esito dell’ecografia di domani per avere notizie certe sulle sue condizioni.

Nelle difficoltà la squadra ha dimostrato di avere carattere e, grazie alla doppietta di Cristiana Girelli e all’acuto di Barbara Bonansea, è riuscita a conquistare un successo da dedicare al tecnico Milena Bertolini, colpita nelle ultime ore da un gravissimo lutto per la scomparsa del papà e sostituita in panchina dal vice Attilio Sorbi: “Questa è la vittoria di Milena – conferma Sorbi al fischio finale senza nascondere la commozione – le ragazze hanno fatto qualcosa di straordinario, mettendo in campo grande cuore e dedizione”.

 

Risultati, classifica e calendario del Gruppo 6:

15 settembre 2017: Italia-Moldavia 5-0
19 settembre 2017: Romania-Italia 0-1
24 ottobre 2017: Italia-Romania 3-0

Classifica: Italia 9 punti (3 gare giocate), Belgio 6 (2 gare giocate), Moldavia (2 gare giocate), Romania (3 gare giocate) e Portogallo 0 (0 gare giocate)

I prossimi impegni delle Azzurre:

28 novembre 2017: Portogallo-Italia
6 aprile 2018: Moldavia-Italia
10 aprile 2018: Italia-Belgio
8 giugno 2018: Italia-Portogallo
4 settembre 2018: Belgio-Italia

Vi ricordiamo che si qualificano al Mondiale le prime classificate dei sette gironi eliminatori, mentre le quattro migliori seconde si contenderanno ai play-off l’ultimo pass per la Francia.

 

Fonte e Foto: Figc.it

Post Correlati

Leave a Comment