Serie A, progresso e innovazioni. L’entusiasmo di Tavecchio, Malagò, Morgana, Sibilia e Bertolini

Dodici squadre a caccia del titolo in serie A. Per quanto riguarda la serie B, invece, il 17 settembre inizieranno le gare valide per i Gruppi A e C, il 1° ottobre sarà la volta dei Gironi B e D.

La svolta per il campionato cadetto però arriverà nella prossima stagione, con il passaggio dall’attuale format a 57 squadre a un girone unico che vedrà una netta riduzione a 12 club ai nastri di partenza.

“Sono felice per l’ingresso sempre più importante del calcio femminile nel mondo dello sport italiano – ha dichiarato Malagò, numero uno del CONI – il calcio femminile è stato protagonista delle ultime Olimpiadi, con dati di ascolto impressionanti, ed è diventato il primo sport praticato dalle donne in tantissimi paesi. Noi dobbiamo accelerare e ci teniamo molto a compensare questo gap che ancora abbiamo”.

La Serie A, che oltre alla Juventus vedrà il debutto di Sassuolo, Empoli e Chievo, avrà come title sponsor un’azienda dolciaria lombarda, ‘I Dolci Sapori’: “Il calcio femminile italiano – ha sottolineato il presidente federale Carlo Tavecchiodeve avere un grande futuro, i nostri investimenti dimostrano che ci crediamo e il nostro lavoro è sulla buona strada. Come avevo previsto quando predicavo nel deserto, gli investimenti di importanti club della serie A maschile hanno portato fiducia e visibilità al sistema, come testimonia l’arrivo di un nuovo sponsor per il massimo campionato”.

Sono evidenti i passi in avanti di un movimento che può crescere ulteriormente, senza arresti improvvisi: “Il percorso di rinnovamento del calcio femminile comincia a dare i primi frutti – sostiene il vice presidente vicario della FIGC Cosimo Sibiliaa partire da una Serie A più accattivante”. Un concetto ribadito dal suo vice nella LND Sandro Morgana: “Ci apprestiamo a vivere una stagione speciale, che culminerà con il rinnovamento dei format”.

Prima del via dei campionati, ad aprire la stagione sarà la Nazionale, da domenica in raduno a Salsomaggiore per preparare i due impegni in chiave qualificazioni mondiali con la Moldovia il 15 settembre a La Spezia e il 19 settembre in casa della Romania: “E’ bellissimo vedere la sala gremita e tanta attenzione per il calcio femminile – le parole del Commissario Tecnico Milena Bertoliniè un grande onore essere Ct della Nazionale e per questo ringrazio la Federazione. Ci aspetta un obiettivo molto importante che è quello di andare al Mondiale ed è fondamentale che tutto il movimento ci segua per raggiungere questo ambizioso traguardo”.

Fote e Foto: Figc

Post Correlati

Leave a Comment